candidati m5s roma
|

Candidati M5S a Roma: ecco le prime polemiche

Sono sei gli aspiranti candidati sindaco del Movimento 5 stelle per le Elezioni Roma 2016. Nella prossima votazione on line si sceglierà il candidato ufficiale per le elezioni amministrative 2016. Ora per il Campidoglio corrono tre ex consiglieri municipali (Virginia Raggi, Marcello De Vito, Enrico Stefano), due attiviste (Annalisa Bernabei, Teresa Zotta) e Paolo Ferrara (consigliere comunale M5S a Ostia). Sull’esito della prima votazione però ci sono alcune polemiche.

guarda la gallery: 

LEGGI ANCHE: Elezioni Roma 2016: quando e come si vota per il sindaco alle Comunali

ELEZIONI ROMA 2016 CANDIDATI SINDACO M5S: POLEMICHE SU ANNALISA BERNABEI

«Teresa è la nostra portavoce al XV, Annalisa non ha manco messo il curriculum da attivista», commenta un militante in uno dei tanti gruppi facebook nati per le comunarie. Si chiede l’identità delle due prescelte, visi senz’altro meno conosciuti rispetto a Ferrara e gli altri ex portavoce. Qualcuno millanta vicinanze con una parlamentare romana, Paola Taverna. «L’ordine alfabetico ha mietuto vittime come al solito», aggiunge qualcun altro nel gruppo dove da giorni si fanno le pulci sui nomi indicati sul sistema operativo. C’è chi si sta già attivando per chiedere un incontro tra attivisti e “nominati”.

candidati sindaco m5s roma

 

Nella sua video presentazione Annalisa Bernabei, studentessa di Architettura, 27 anni, punta tutto sul degrado di Roma. «Voglio dire basta alla mala gestione della nostra città – ha scritto nella sua presentazione – e mi sento in dovere di dare il mio apporto alla rinascita e alla riqualificazione della città più bella del mondo».

ELEZIONI ROMA 2016 CANDIDATI SINDACO M5S: TERESA ZOTTA

«Solo un semplice grazie. Per me motivo di grande soddisfazione perché vuol dire che il mio lavoro è stato in linea con i principi del Movimento; vuol dire che ho interpretato pienamente il ruolo che spetta a un portavoce 5 stelle». Inizia così Teresa Zotta, militante del XV nel lungo post su Facebook dove ringrazia chi l’ha votata nel primo scoglio di selezioni. Ringrazia Beppe Grillo,  mentre sotto lo status piovono commenti di sostegno.  Zotta, ex vice preside del Mameli, docente di Lettere e consigliere municipale del M5S nel XV Municipio dal 2013 è una che le pulci le fa all’amministrazione comunale. Da mesi. Sue le battaglie sui roghi tossici sulla Flaminia e le richieste di accesso agli atti per la vicenda dell’anagrafico de La Storta. Piccole battaglie che premiano in una classifica in cui i militanti di vecchia leva non hanno brillato nella raccolta dei voti.

ELEZIONI ROMA 2016 CANDIDATI SINDACO M5S: IL CONSIGLIERE DI OSTIA, PAOLO FERRARA

Il finanziere di Ostia è una leva vecchia data (2006). Non ha mai mollato il litorale romano, fondando nel 2009 il Coordinamento Spiaggia Bene Comune. Paolo Ferrara è stato più volte quello designato come responsabile del gruppo di autofinanziamento dei 5 stelle. Nel 2011 ha fatto da tesoriere per il Comitato Cittadini in Movimento di Roma (M5S). Lo ricordiamo qui: in tutta la polemica tra il Movimento 5 stelle e Libera per la spiaggia di Ostia.

ELEZIONI ROMA 2016 CANDIDATI SINDACO M5S: I TRE MOSCHETTIERI

Marcello De Vito, Virginia Raggi, Enrico Stefano ci riprovano. Sono loro i tre ex portavoce già conosciuti dai cittadini romani. Il derby Raggi e De Vito prosegue e non sono pochi gli endorsement verso la giovane legale. Dettaglio non trascurabile è che Marcello De Vito rischia comunque di diventare candidato sindaco per la seconda volta ma forse gli attivisti ricorderanno l’ultima corsa del Campidoglio, a suo svantaggio.