guido bertolaso
|

Guido Bertolaso divide il centrodestra alle Elezioni Roma 2016

«Se non fossi il candidato voterei Roberto Giachetti, è il meno peggio»: parola di Guido Bertolaso, intervistato da Giovanni Floris, Enrico Mentana, Marco Damilano e Alessandro Sallusti ieri a Dimartedì. Affermazioni che contribuiscono a rendere poco facile il cammino dell’ex direttore della Protezione Civile verso le Elezioni 2016: candidato unitario di tutto il centrodestra, non molto gradito a varie parti della coalizione che aspetta di essere convinta. A partire dalla rettifica delle affermazioni sui rom: «Ho detto: prima gli italiani»

GUIDO BERTOLASO DIVIDE IL CENTRODESTRA ALLE ELEZIONI ROMA 2016

Tutto nel video delle parole di Bertolaso ieri su La7.

Secondo Giovanna Vitale su Repubblica Roma di oggi le prime defezioni alla destra di Bertolaso sono iniziate.

Fratelli d’Italia: ieri 21 dirigenti romani hanno infatti annunciato che alle comunali non sosterranno l’ex capo della Protezione civile bensì Francesco Storace. Il quale si è detto subito «soddisfatto» anche per le «adesioni » alla sua candidatura provenienti «dal Movimento di Salvini ». Si tratta dell’ex coordinatore leghista del XII municipio, Roberto D’Ambrogi, già passato armi e bagagli con lui insieme ad altri 200 iscritti. «Spero ha subito attaccato l’ex governatore – che ci sia la volontà di ragionare e di riflettere sul fatto che hanno sbagliato il candidato che ogni giorno fa e dice peggio del giorno prima. Mi auguro che si dia a Bertolaso la possibilità di una ritirata onorevole ». Ma da Fratelli d’Italia arriva subito una smentita: «Quei 21 sedicenti “dirigenti”, su una platea di 500, sono gli stessi che, di fatto, dal giorno dell’assemblea dei soci della Fondazione An, si sono posti contro e fuori del partito», tuona il portavoce Marco Marsilio. Sono cioè i seguaci di Gianni Alemanno, da tempo ormai in rotta con FdI e ormai solido alleato di Storace.

SEGUI LO SPECIALE: Elezioni Roma 2016

Lui, il candidato, si incontra con Giorgia Meloni e ne dà notizia alla coalizione via Twitter.

Mentre Alfio Marchini, sempre su La7, dice che Bertolaso è un «medico che si atteggia a Zorro» e che la lista civica col Cuore di Roma «vince anche da solo».