Tutti i miti sull’amore e il sesso

Tra conferme e smentite, un vademecum semiserio nel giorno di San Valentino In occasione di San Valentino, il Telegraph prova...

Tra conferme e smentite, un vademecum semiserio nel giorno di San Valentino

In occasione di San Valentino, il Telegraph prova a fare uno spaccato dell’amore, spiegando perché alcuni miti sono veri e perché altri sono falsi.

GLI UOMINI PREFERISCONO LE BIONDE – FALSO – Il mese scorso, i ricercatori dell’università di Westminster hanno mandato una donna in tre nightclub diversi. La ragazza si è dovuta tingere i capelli rispettivamente color castano, biondi e rossi, e ha dovuto segnare quanti tentativi di approccio ha subito e come gli altri uomini la giudicavano. La bionda ha ricevuto più avances sulla pista da ballo,mentre la bruna è stata scelta per il suo aspetto e la sua intelligenza, e visto che al mondo sono molte più brune che bionde, le prime devono passare una “pre-selezione” basata su bellezza ed argomenti.

LE DONNE PREFERISCONO GLI UOMINI CUPI – VERO – Perché l’allegrone della truppa in genere è quello che torna a casa da solo? Perché le donne preferiscono un uomo dall’aria seria rispetto a un giocherellone. Un equipe di studiosi canadesi ha mostrato a una squadra di 1000 tra uomini e donne delle fotografie di persone di entrambi i sessi in vari “gradi” d’allegria. Secondo la professoressa Jessica Tracy, gli uomini che sorridono sono ritenuti dalle donne “non attrattivi”. Il silenzio e lo sguardo teso mostrano determinazione, aggressività, forza. Gli uomini scelgono invece le donne allegre, e sono meno attratte dalle determinate.

L’ODORE E’ IMPORTANTE – VERO - Secondo la tradizione svedese, per “accalappiare” l’innamorato o l’innamorata, bisognerebbe portare per un giorno una mela sotto l’ascella e poi darla all’oggetto del vostro desiderio. Il dottor Peter Brennant ha confermato che l’uomo crea degli odori la cui funzione è meramente sessuale. Magari l’omo non avrà da puzzà, ma insomma, il proprio odore è più importante di quanto non sembri.

GLI UOMINI PENSANO AL SESSO PIU’ DELLE DONNE  - VERO – Lo dimostrano tutti gli studi. La cosa è da ricercare nell’evoluzione del sesso. La donna, che crescerà in grembo il bambino, sceglie il partner con più attenzione. L’uomo invece pensa sempre al sesso visto il suo ruolo. Secondo uno studio dell’Università dell’Ohio, i maschi pensano al sesso ogni 40 minuti, le donne ogni 90.

LA SIMMETRIA E’ IMPORTANTE – VERO – Un aspetto simmetrico è importante e attrae sia donne che uomini, in quanto garantisce normalità, dà certezze, l’eventuale progenie non correrà il rischio di apparire storta, mutata, non simmetrica.

LE DONNE PREFERISCONO GLI UOMINI ALTI E MASCOLINI – VERO – Le donne preferiscono gli uomini più alti della media, mentre i maschi preferiscono delle femmine più basse. Non si sa bene da dove provenga questa preferenza. Per le ragazze la fronte prominente, la mascella e il mento forti sono il non plus ultra del desiderio, in quanto prova di alti livelli di testosterone.

GLI OPPOSTI SI ATTRAGGONO – FALSO – Si tratta di un mito facilmente smentibile. Quando scegliamo un partner, puntiamo a chi già conosciamo. Una ricerca della Cornell University condotta su 1000 volontari ha dimostrato che i partner delle “cavie” andavano cercati nello stesso livello culturale e sociale. “Siamo attratti da persone che ci piacciono e che sono come noi”, ha confermato il dottor Robin Gilmour, psicologo alla Lancaster University.

L’AMORE E’ UNA QUESTIONE DI ORMONI – VERO – Secondo gli scienziati, l’amore arriva in tre mosse: esplosione del desiderio, profondo legame di attrazione, calore dato dall’attaccamento. Le tre sono determinate dai nostri ormoni. La prima fase è dettata da testosterone ed estrogeni, la seconda dagli alti livelli di serotonina, dopamina e noradrenalina, mentre la terza è data dall’”ormone delle coccole”, ovvero l’ossitocina.

GLI UOMINI SUBISCONO LE DONNE DI SUCCESSO – FALSO – Cento anni fa le donne che avevano qualcosa da dire nella società venivano bloccate dalla legge e dal sentire comune. Oggi hanno spazio, guidano aziende, creano, assumono con orgoglio il loro ruolo di femmina “alpha”. Gli uomini si sono adeguati, cercano una donna forte, anche in campi tradizionalmente ad appannagio maschile come il mondo dell’IT.

SONO LE DONNE A SCEGLIERE IN BASE AI LORO PARAMETRI – VERO – Uno studio del 2004 ha dimostrato che sia l’uomo sia la donna impiegano tre secondi per capire se una persona può diventare o meno un potenziale partner. Le donne scelgono gli uomini alti, atletici, che le fanno ridere e che hanno un progetto futuro. Gli uomini scelgono occhi grandi, gioventù, femminilità, pelle in salute. Solo che le donne riescono a resistere fino all’arrivo del loro ideale, gli uomini non si fanno tanti problemi.

LA FAMILIARITA’ AMMAZZA L’AMORE – FALSO – La quotidianità è la tomba dell’amore. No. Tre anni fa, alcuni ricercatori della Rutgers University hanno dimostrato che l’attività cerebrale delle persone impegnate in una relazione a lungo termine, felice, era identica a quella di coloro innamorati da pochi giorni. L’eurofia era costante, e l’ossessione e l’ansia venivano sostituite da un sentimento di calma.

E’ BUONA COSA PARLARE – PARZIALMENTE VERO – Nel 2004, John Gottman, uno psicologo clinico presso l’Università di Washington, ha pubblicato una ricerca nella quale affermava di riuscire a prevedere con una percentuale del 94 per cento se una coppia sarebbe riuscita a rimanere insieme per almeno quattro anni. Secondo Gottman sono fondamentali gli argomenti. Se si ci lascia andare troppo spesso a commenti negativi, il rapporto è destinato a fallire.