Inter-Carpi
|

INTER-CARPI 1-1 | Occasione buttata dai nerazzurri

INTER-CARPI DIRETTA LIVE

INTER-CARPI, IL TABELLINO

 

Inter: Handanovic 6.5; Montoya 5 (76′ Nagatomo 6), Murillo 6,5, Juan Jesus 6, Telles 5 (46′ Miranda 7), Perisic 5,5, Brozovic, 5, Melo 5,5, Ljajic 5, Palacio 8 (84′ Jovetic sv), Icardi 5. All. Mancini 5.5

Carpi: Belec 6,5, Zaccardo 6,5, Romagnoli 6,5, Suagher 7, Martinho 7 (73′ Di Gaudio 6,5), Bianco 7, Crimi 7, Letizia 7 (69′ Daprelà sv), Pasciuti 6,5, Mbakogu 6,5, Mancosu 5,5 (69′ Lasagna 7). All. Castori 7.

93′ – Finisce tra i fischi Inter-Carpi, 1-1. I nerazzurri devono dire addio alla corsa scudetto? Probabilmente si. Peccato perché l’Inter ha dimostrato per larghi tratti di saper dominare la squadra di Castori ma è sempre mancato lo spunto decisivo, colpa anche dell’abulia di giocatori come Icardi convinti forse di poter segnare o vincere per diritto divino. Ottimo Palacio, fumoso Ljajic, confusi molti altri. Miranda salva la baracca. Il sospetto è che se fossero rimasti in campo fino al novantesimo Telles e Montoya l’Inter avrebbe addirittura potuto perdere. Il Carpi sta attraversando un buon momento specialmente dal punto di vista fisico mentre l’Inter sembra sulle gambe. Il Napoli se ne va e la Juventus ha una grossa occasione per allungare. Il sospetto è che Roberto Mancini oggi abbia lasciato a Milano un pezzo di scudetto. Finale da San Siro, Inter-Carpi 1-1.

LEGGI ANCHE: INTER-CARPI 1-1 | VIDEO GOL E HIGHLIGHTS

 

91′ – Pessima Inter che non ha chiuso una partita che ha dominato!

90′ – KEVIN LASAGNA!!! PAREGGIO DEL CARPI!!!! Corsa in contropiede dell’attaccante che supera un difensore e buca Handanovic con un preciso diagonale!

90′ – Quattro minuti di recupero.

88′ – Ammonito Jovetic per un colpo su Di Gaudio. Inizia male Jo-Jo. L’Inter sta iniziando a perdere palloni velenosissimi. Attenzione, ci vuole attenzione.

85′ – PESSIMO ICARDI! L’argentino lanciato da Perisic solo contro Belec è stato recuperato da Romagnoli! Para il portiere biancorosso.

83′ – Pasciuti espulso per doppia ammonizione! Il biancorosso paga così un’intervento su Felipe Melo. Carpi in 10. E allo stesso tempo esce tra gli applausi Palacio per Jovetic!

81′ – Belec salva due volte su Felipe Melo e Palacio! Inter pericolosissima!

77′ – Ammonito Suagher per un fallo su Juan Jesus al limite dell’area del Carpi.

77′ – Straordinario Palacio che scardina la palla dai piedi di Lasagna portandola via e sventando la minaccia. L’inter riparte ma viene subito fermata da Di Gaudio che stende Perisic.

75′ – Palacio dalla sinistra attacca lo spazio servendo palla all’interno dell’area piccola. Nessuno raccoglie l’imbeccata dell’ex Genoa! Intanto esce tra i fischi Montoya, dentro Nagatomo.

72′ – Mossa di Castori. Fuori Martinho, dentro Di Gaudio. Chissà se riuscirà a mantenere alto il livello come ha fatto l’ex Hellas Verona.

70′ – Il Carpi sta combattendo come un leone. Meriterebbe il pareggio. L’Inter fatica più del dovuto! Miranda serviva davvero. Pessimo invece Montoya.

67′ – ANCORA CARPI!!! MARTINHO ci prova, palla mandata da Miranda in angolo. Il Carpi butta il cuore oltre l’ostacolo!

67′ – Crimi al volo! Juan Jesus rimpalla! Inter fortunatissima! Cambio intanto per il Carpi, fuori Mancosu, dentro Kevin Lasagna!

63– Mbakogu in contropiede prova a lanciarsi verso Handanovic, Juan Jesus lo recupera e manda in angolo!

62′ – Continuo scambio di colpi tra Daprelà e Palacio in occasione di un calcio d’angolo per l’Inter. Gervasoni nel dubbio ammonisce tutti e due.

61′ – Felipe Melo prova il tiro dal limite, palla mandata da Belec in angolo!

59′ – Primo cambio nel Carpi. Fuori Letizia che lamentava problemi fisici, dentro l’ex Palermo Daprelà.

58′ – Scontro Mbakogu-Felipe Melo. Il nerazzurro resta a terra, per Gervasoni non è nulla.

55′ – Il Carpi sta crescendo nuovamente rispetto agli ultimi minuti della prima frazione. L’Inter sembra più sicura dietro con Miranda ma serve mantenere alta l’attenzione.

53′ – Palacio prova a scappare a Romagnoli ma viene fermato in fuorigioco. L’argentino manda poi a quel paese il guardalinee.

48′ – Perisic dalla distanza, Belec manda in angolo. L’Inter sembra molto più propositiva rispetto alla prima frazione!

48′ – Perisic prova a saltare Pasciuti per entrare in area dalla sinistra, ce la fa ma viene bloccato da Zaccardo.

45′ – Inizia il secondo tempo con il primo cambio nell’Inter. Fuori Telles, dentro Miranda.

INTER-CARPI, IL GOL DI RODRIGO PALACIO

46′ – E dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo tra Inter e Carpi. Detto della direzione di Gervasoni, altamente insufficiente, il Carpi ha giocato bene chiudendo gli spazi per l’Inter puntando sulla velocità di Mbakogu e Mancosu. L’Inter trova il gol con Palacio, molto più pimpante rispetto alle ultime settimane. Detto questo il gioco nerazzurro stenta a decollare. Ljajic è un corpo estraneo, Icardi è convinto di poter far tutto da solo, Perisic non è un giocatore di livello mondiale. La baracca è tenuta su da Felipe Melo oltre che dall’ex genoano. Il secondo tempo è tutto da vedere, considerato appunto che al Carpi manca un rigore per un plateale tocco di mano di Murillo su tiro di Bianco.

46′ – Al Carpi manca un rigore. Il tiro di Bianco, per quanto vicino, prende secco il braccio di Murillo.

45′ – Un minuto di recupero. E il Carpi lamenta un tocco di mano di Murillo impegnato a bloccare Bianco.

44′ – L’Inter sta pressando molto meno nonostante gli spazi. Giustamente è il Carpi che deve fare la partita.

41′ – Dopo il gol il Carpi sembra si sia sciolto. Pasciuti e Letizia hanno diminuito la loro forza propulsiva e l’Inter sta trovando praterie.

39′ – PALACIO!!! INTER IN VANTAGGIO!! Bel passaggio di Perisic dalla sinistra, palla passata sotto le gambe di Romagnoli, Palacio da solo buca di piatto Belec. I carpigiani chiedono un fuorigioco che non c’è.

37′ – Il Carpi dopo sei mesi ha trovato la sua dimensione in Serie A. L’Inter se ne sta accorgendo a sue spese. Lo dimostrano le due incursioni di Martinho.

33′ – L’Inter in campo è messa tragicamente. I giocatori si creano gli spazi ma i compagni preferiscono sempre servire il nerazzurro più “coperto”. Perché?

30′ – Ljajic prova la conclusione, la palla sbatte sulla schiena di Suagher, palla in angolo. Batte Murillo, Perisic si trova sulla traiettoria del rimpallo, palla fuori di un niente.

29′ – Palacio fermato in fuorigioco, l’Inter non riesce a sfondare il fortino.

26′ – INTER VICINA AL GOL!! Crimisalva sulla linea un colpo di testa di Palacio! Gli emiliani nella ripartenza spaventano Handanovic che blocca su Mancosu.

24′ – Fallo di Bianco su Palacio. L’ex Genoa chiede l’ammonizione. Mica si era detto che questa richiesta costa un giallo?

21′ – Pessimo Gervasoni che chiude gli occhi su una punizione del Carpi murata da Juan Jesus che va sulla palla praticamente mentre stava calciando il giocatore biancorosso. Era da rifare.

20′ – Telles si prende il giallo per aver steso un avversario al limite dell’area. Questo Carpi fa paura.

19′ – MBAKOGU!!! CARPI VICINO AL GOL!!! Juan Jesus in scivolata s’inventa un pessimo intervento che regala spazio all’attaccante del Carpi. Fucilata di Mbakogu, Handanovic blocca. Subito dopo lo sloveno dice no ancora a Mancosu!

15′ – Rischio anche per l’Inter. Murillo in scivolata anticipa Mbakogu lanciato in contropiede da Crimi, brividi per i nerazzurri.

14′ – Ancora Perisic dalla sinistra. L’ex Wolsfburg serve Icardi al limite dell’area piccola, un difensore del Carpi in scivolata fa cadere l’ex Samp che chiede il rigore. Gervasoni dice no.

13′ – Ancora Perisic, sempre dalla distanza. 

11′ – Montoya perde tempo prezioso dai 30 metri. Il giocatore anziché provare il colpo da fuori area serve un compagno che non c’è. Palla persa per l’Inter.

8′ – Tiro dai trenta metri di Perisic, blocca Belec.

6‘ – Icardi prova a dribblare Letizia dal limite dell’area. Il carpigiano dice no con una certa energia. Punizione per i nerazzurri.

2′ – GOL DEL CARPI ANNULLATO! O meglio, Mbakogu segna in contropiede ma Gervasoni blocca per fuorigioco che non c’era di Mancosu che chiude il triangolo col giocatore che ha già castigato la Sampdoria! Il Carpi giocherà in velocità sfruttando la “lentezza” nerazzurra.

2′ – Subito Inter. Zaccardo appoggia male e permette all’Inter di prodursi in un’azione d’attacca di quasi un minuto. La palla però si perde sul fondo. L’Inter attacca in quattro, il Carpi è chiuso nella sua area.

1′ – Inizia Inter-Carpi!

14.59 – Puntualissime le squadre entrano in campo. Per Mancini è la duecentesima partita sulla panchina dell’Inter mentre per il Carpi debutto assoluto in Serie A per Suagher.

14.56 – A breve le squadre entreranno in campo. Arbitra Gervasoni.

14.55 – Novità da San Siro. Fredy Guarin non è stato convocato per la sfida contro il Carpi. Si aspettano notizie dalla Cina per lui.

14.51 – Intanto si innaffia il manto di gioco di San Siro. Aspettiamoci una partita veloce e povera di contenuti tecnici.

14.43 – Il Carpi risponde con Belec in porta, Zaccardo, Romagnoli, Suagher in difesa, Martinho, Bianco, Crimi a centrocampo, Letizia, Pasciuti dietro Mbakogu e Mancosu. 14.38 – L’Inter comunica la sua formazione: Handanovic; Montoya, Murllo, Juan Jesus, Telles, Perisic, Brozovic, Melo, Ljajic, Palacio, Icardi

Inter-Carpi si gioca domenica 24 gennaio alle ore 15.00 per la seconda giornata del girone di ritorno. Gli emiliani, reduci dal successo un po’ a sorpresa in casa contro la Sampdoria, sono chiamati a una sfida improba contro i ragazzi di Roberto Mancini, freschi reduci dalla vittoria per 0-2 in casa del Napoli in Coppa Italia. Fabrizio Castori probabilmente alzerà le barricate per proteggere la propria area sperando di ripetere quando fatto all’andata quando per poco non riuscì a pareggiare, sempre a Modena, contro i nerazzurri. Pronostico inevitabilmente favorevole ai nerazzurri.

Inter-Carpi
ANSA/SERENA CAMPANINI

INTER-CARPI DIRETTA STREAMING

INTER-CARPI LA PRESENTAZIONE

INTER-CARPI PROBABILI FORMAZIONI

L’Inter giocherà con il modulo marchio di fabbrica, 4-2-3-1, a trazione anteriore vista la necessità di portare a casa i tre punti. In porta spazio a Handanovic protetto da D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Telles. A centrocampo Medel e Brozovic giocano dietro Biabiany, Ljajic, Perisic. Unica punta Mauro Icardi. Il Carpi risponde con un ben più coperto 4-4-1-1. In porta spazio a Belec protetto da Zaccardo, Romagnoli, Suagher, Letizia. A centrocampo Pasciuti, Marrone, Bianco, Di Gaudio giocano dietro Lollo posto alle spalle di Mbakogu. Assente Cofie.