ignazio marino
|

Elezioni Roma 2016: le due tentazioni di Ignazio Marino

Ignazio Marino è indeciso. Da una parte c’è la partecipazione alle primarie del Pd, possibile dopo l’apertura di ieri di Roberto Giachetti, dall’altra una candidatura autonoma, sostenuta dalla sinistra. L’ex sindaco in questi giorni incontrerà Paolo Cento, segretario romano di Sel.

SEGUI LO SPECIALE: Elezioni Roma 2016

Ne parla il Messaggero:

In questi giorni l’ex inquilino di Palazzo Senatorio sta muovendo i suoi canali diplomatici per sondare le intenzioni di Giachetti, candidato con la benedizione del Nazareno. Marino vuole capire che margini ci sono perché una partecipazione alle primarie gli serva anche per ottenere quel «riconoscimento politico» che il chirurgo chiede fina dagli ultimi, turbolenti giorni della sua amministrazione. E che, fino a oggi, non ha ancora ottenuto. (…)
Se Marino venerdì dovesse trovare, metaforicamente, la porta sbarrata al Nazareno, potrebbe prendere in considerazione il corteggiamento da parte di quelle componenti della sinistra romana, non convinte della candidatura di Stefano Fassina, che vedono nell’ex sindaco la persona giusta per creare un’alternativa al Pd. Il chirurgo al momento non sembra entusiasta di questa prospettiva, ma il panorama potrebbe cambiare nel giro di pochi giorni.

Copertina: AnsaFoto