|

SAMPDORIA-JUVENTUS 1-2. Allegri non sbaglia la nona: Pogba e Khedira contro il solo Cassano

SAMPDORIA-JUVENTUS DIRETTA

E qui trovate gli highlights:

SAMPDORIA-JUVENTUS 1-2, VIDEO GOL E HIGHLIGHTS

Il gol della serata lo segna sicuramente Paul Pogba.

IL FOTORACCONTO DI SAMP-JUVE – 

PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-JUVENTUS –

SAMPDORIA (4-3-3) Viviano 6; Cassani 6, Moisander 5, Zukanovic 5,5, Regini 5,5; Soriano 6 (36′ Ivan), Fernando 7, Barreto (72′ Muriel 5,5); Eder 5 (84′ Rodriguez), Cassano 7,5, Carbonero 6,5. All. Montella 6

JUVENTUS (3-5-2): Buffon 6,5; Rugani 6, Bonucci 6, Chiellini 6; Lichsteiner 5,5 (65′ Cuadrado 6), Khedira 6,5, Hernanes 5,5, Pogba 7, Evra 6,5; Dybala 7 (88’Padoin), Morata 5 (77′ Zaza 6,5). All. Allegri

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo

Ammoniti: Cassani (S), Bonucci, Pogba (J), Carbonero (S), Khedira (J)

Espulsi: Moisander

95′- Finisce qui. Sul forcing doriano, su un cross di Cassano bellissimo liberato da Chiellini. Una battaglia, i bianconeri esultano come per una finale. Chissà cosa dirà Boban.

93′- Rosso per Moisander che entra malissimo su Zaza in contropiede.

90′- Quattro minuti di recupero. Succede di tutto: Khedira su Muriel. Giallo. Poi angolo per la Samp. Sale Viviano e sul contropiede della Juve il giallo lo prende Carbonero per fermare Cuadrado.

87′- Cassano, ennesima serpentina, Hernanes lo abbatte. Giallo per il brasiliano, batte Fernando, Zukanovic di testa, fuori. Buffon tesissimo.

84′– Fuori Eder, dentro Rodriguez. Montella le prova tutte.

82′- Ora la squadra bianconera sembra aver ripreso in mano le redini del match. La Samp ci prova con iniziative individuali.

79′- Bravissimo Viviano: tiro di Dybala, deviazione di Cabonero, lui para in tuffo.

77′- Esce Morata, altra bocciatura per lo spagnolo, entra Zaza.

76′- Ora la Juventus rimane nella sua metà campo.

75′- Allegri ci ripensa, ora si scalda Zaza. Forse il toscano non vuole dimostrare di aver paura.

72′- Esce Barreto, entra Muriel. Montella ci crede e Allegri ha paura: pronto Padoin.

69′- Ora la partita ha cambiato volto. Squadra lunghissime, folate estemporanee, può succedere di tutto.

66′- Incredibile. Hernanes va molle sul pallone, Fernando prende campo e poi tira. Buffon impietrito, pallone fuori di un nulla. Pareggio vicinissimo!

64′ GOOOOOOOL! SCAMBIO CON CARBONERO PER CASSANO, IN PRECARIO EQUILIBRIO GRAN DIAGONALE CHE ANTICIPA L’ARRIVO DI BONUCCI E CHIELLINI. RETE, MATCH RIAPERTO!

62′- La Juventus vicina allo 0-3, prima con Dybala che tira da lontano e Viviano para alla grande, poi con Morata che su assist delizioso di Hernane sbaglia da due passi, ormai il marchio di fabbrica di questa sua stagione.

59′- Che occasione per la Sampdoria. Cross di Cassano che è una pennellata di assoluta perfezione, Eder di testa solissimo mette fuori sul secondo palo.

58′- Cross di Khedira, controlla Dybala, che indietreggia, smarca un avversario, viene atterrato. Hernanes si prende il vantaggio e tira. Palla fuori di un nulla. Strapotere Juventus.

57′- Allegri urla per non far allentare la tensione dei suoi, Pogba agisce di conseguenza, ruba palla a Barreto e fa una discesa delle sue. Tira da lontano, fuori.

55′- Volenterosa la squadra di casa. Ma i guantoni di Buffon sono freschi di bucato. Così, le speranze di riaprire la partita sono bassissime!

53′- La Juventus sembra non soffrire. La partita è saldamente nelle sue mani. E anche il titolo di vicecampioni d’inverno.

50′- Ancora Dybala da assistman, si libera sulla linea di fondo con una bella giocata, tenta il cross, bravo Moisander a difendere.

47′- CHE JUVENTUS! DYBALA SI INVENTA UN ASSIST FILTRANTE DA CAMPIONE, KHEDIRA SI INSERISCE ALLA GRANDE E SEMINA ZUKANOVIC. SULL’USCITA DI VIVIANO BASTA UN ESTERNO LENTO. 0-2, LA JUVENTUS PROSEGUE LA SUA CORSA VERSO LO SCUDETTO!

46′- Di nuovo in campo, partiti!

 

45’+2′- Finisce il primo tempo. I padroni di casa hanno tenuto bene palla e fraseggiato nell’ultimo quarto d’ora, ma solo una punizione dal limite all’attivo. La Juventus comincia in maniera molto veemente, poi trova il colpo di genio di Pogba (e quello di sonno di Viviano) e poi gestisce. La nona vittoria consecutiva sembra a un passo.

45′- Due minuti di recupero.

43′ – Fernando sale in cattedra, serve Cassano, marcatissimo, che scarica per Carbonero. Tiro teso rasoterra, palla fuori.

42′- Ora la Samp ci prova con più convizione, ma la Juve prova a spegnere la luce raddoppiando sempre su Cassano.

40′- Fernando batte, rubando il tempo a Eder, palla sulla barriera.

38′- Che invenzione di Cassano! Sulla trequarti si calamita addosso tre uomini li ubriaca e serve Fernando, che corre e dribbla anche lui. A Bonucci, al limite dell’area, non resta che abbattere il centrocampista doriano. Punizione pericolosissima per il piede di Eder, giallo per Bonucci.

35′- Vertigini, giramenti di testa. Soriano chiede a Mazzoleni di interrompere la partita per un attimo. Entrano i sanitari, a cui spiega che è conseguenza di uno scontro aereo. Esce, entra Ivan.

34′- Eder su rinvio tenta un contropiede pericolosissimo, ci mette una pezza Khedira che di posizione e di corsa lo interrompe. Prende la palla e Eder lo tampona.

31′- Angolo, Chiellini prova il colpo di testa. Fallo in attacco su Carbonero.

28′- Incredibile: la Sampdoria non ha ancora mai tirato in porta. Mai così male: in tutte le altre partite a questo punto della partita aveva tirato almeno una volta.

26′- Pogba incontenibile, la Juventus passa per la sua rinascita

24′- Fernando prova a crossare di sinistro, basso, in area. Bonucci libera. Ora la Samp è più intraprendente.

22′- La Juventus sembra la squadra cannibale di sempre: controlla la partita in maniera quasi disarmante.

19′- Sampdoria che prova a reagire. Fallo di Chiellini su Cassano, ma la punizione non porta a nulla. Poi Cassani crossa per Eder, ma la palla è troppo lunga.

16′ POGBA GOOOOOL! IL SOLITO MAGO: STOP STRAORDINARIO, POI SI GIRA E TIRA AL VOLO A INCROCIARE: PALLA CHE RIMBALZA ED ENTRA, FORSE VIVIANO SI E’ BUTTATO TROPPO TARDI.

14′- Fase di studio, la Samp difende compatta e prova a ripartire.

12′- Ora fitta ragnatela di passaggi tra i blucerchiati con Cassano a fare da centroboa. La Juve difende, ma per la prima volta arretra.

10′- Ora i bianconeri sembrano rifiatare, ma l’atteggiamento aggressivo rimane.

8′- Si accentra bene Paul Pogba e dai 25 metri fa partire un bolide troppo centrale. Blocca Viviano.

6′- La Sampdoria ha avuto due brevi folate, ma Pogba ed Evra sono motorini instancabili. La Juventus è scesa in campo volendo dare una risposta forte al Napoli.

3′- Ci prova Cassano che mette in crisi Bonucci, ma alla fine nulla di fatto.

1′- Partita cominciata. Juventus subito in attacco, un inizio veemente!

20.36- Sui social molti tifosi bianconeri contestano l’esclusione di Zaza e l’inserimento tra i titolari di Hernanes.

SAMPDORIA-JUVENTUS, LE FORMAZIONI UFFICIALI DEI BIANCONERI – Ecco gli 11 scelti da Allegri: alla fine, a sorpresa rispetto a quanto annunciato, gioca Evra e non Alex Sandro. Ancora panchina per Zaza

JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Rugani, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Khedira, Hernanes, Pogba, Evra, Morata, Dybala.

SAMPDORIA-JUVENTUS DIRETTA LIVE

SEGUI ANCHE: SAMPDORIA-JUVENTUS DIRETTA STREAMING

SAMPDORIA-JUVENTUS, LA FORMAZIONE UFFICIALE DEI BLUCERCHIATI – Unico cambio rispetto agli 11 che hanno vinto il derby contro il Genoa sarà Cassani al posto dell’infortunato De Silvestri

SAMPDORIA (4-3-2-1) Viviano; Cassani, Moisander, Regini, Zukanovic; Barreto, Fernando, Soriano; Carbonero, Cassano, Eder

SAMPDORIA-JUVENTUS DIRETTA LIVE FORMAZIONI UFFICIALI

SAMPDORIA-JUVENTUS, LE STATISTICHE – Nei 57 precedenti tra Sampdoria e Juventus, i padroni di casa hanno ottenuto 19 vittorie contro i 20 successi dei bianconeri. Sono 18 le gare terminate in parità.

SAMPDORIA-JUVENTUS PROBABILI FORMAZIONI 

In casa blucerchiata sarà Cassani a prendere il posto dell’infortunato De Silvestri. Unico cambio previsto rispetto alla formazione che ha sconfitto il Genoa nel derby, con Muriel ancora in panchina e Cassano confermato titolare. Allegri dovrà ancora fare a meno di Mario Mandzukic e di Andrea Barzagli, ma non solo. C’è anche la squalifica di Marchisio a complicare i piani del tecnico bianconero. In difesa è ancora ballottaggio tra l’ex empolese Rugani e Caceres, con il primo favorito. Al posto del centrocampista della Nazionale, invece, potrebbe essere rispolverato Hernanes, in vantaggio su Sturaro. In attacco, invece, sarà ballotaggio fino all’ultimo tra Morata e Zaza. Sulle fasce Lichsteiner ed Evra in vantaggio su Cuadrado ed Alex Sandro

SAMPDORIA (4-3-2-1) Viviano; Cassani, Moisander, Regini, Zukanovic; Barreto, Fernando, Soriano; Carbonero, Cassano, Eder

Leggi anche: Sampdoria-Juventus:l’Aeroplanino cerca lo sgambetto ad Allegri

JUVENTUS (3-5-2) Buffon; Rugani, Bonucci, Chiellini; Lichsteiner, Hernanes, Khedira, Pogba,Evra; Morata, Dybala

SAMPDORIA-JUVENTUS – Nel posticipo della diciannovesima giornata, allo Stadio Luigi Ferraris di Genova la Sampdoria ospita la Juventus. La vittoria nel derby ha restituito grande entusiasmo ai doriani che grazie all’arrivo di Vincenzo Montella in panchina ha iniziato a trovare una piccola continuità di risultati e ora appare rigenerata a livello fisico e di gioco. Esempio lampante è un Antonio Cassano ritornato ad alti livelli. La grande gioia per la vittoria contro il Genoa però rischia di essere un’arma a doppio taglio, il tecnico blucerchiato ne è consapevole. E non vuole cali di concentrazione. Anche la Juventus sta vivendo un ottimo momento di forma, otto vittorie consecutive grazie alle quali i bianconeri sono risalti nelle zone importanti della classifica e un Dybala sempre più leader tecnico della squadra. L’impegno però sarà molto complicato e Massimiliano Allegri ne è perfettamente conscio: “Troveremo un ambiente che ha entusiasmo, perché dopo la vittoria nel derby avranno grande entusiasmo – spiega l’allenatore toscano – è una squadra che ha segnato 27 gol, 4 in meno della Juventus, ne ha subiti 28, che in casa ha qualità importanti, tra Eder, Muriel, Carbonero, Soriano, poi ha Cassano che in questo momento è tornato in buona condizione ed è quel giocatore che detta i tempi e manda in gol tutti i suoi compagni. Quindi sarà una partita, come tutte le partite, complicata”.