virginia raggi mafia capitale
|

Elezioni Roma 2016: nel Movimento 5 stelle tensioni per il candidato

Il Movimento 5 stelle romano si prepara alla corsa al Campidoglio. Non senza qualche tensione.

LEGGI ANCHE: Elezioni Roma 2016: quando e come si vota per il sindaco alle Comunali

Riporta il Corriere della Sera:

Dicono che lei funzioni di più anche in tv, così giovane e preparata, mamma e lavoratrice, avvocato e politico, «e del resto lui a Roma ha già perso, contro Marino e Alemanno». Sono scintille a 5 Stelle quelle che agitano il Movimento romano a sei mesi dalle elezioni per il Campidoglio: lei è Virginia Raggi (la candidata ideale di Casaleggio, raccontano), lui è Marcello De Vito, «delfino» della deputata Roberta Lombardi e già protagonista (sconfitto) della corsa 2013 a sindaco. Quelli dalla parte di De Vito non rispondono ai sostenitori della Raggi ma fanno notare che «c’è una cordata contro Marcello, ormai».
Tensione sempre più alta forse dovuta anche al fatto che, adesso, la corsa al Campidoglio è ufficialmente aperta: da martedì infatti, con l’annuncio nella conferenza stampa di fine anno del premier Renzi, è certo che Roma andrà al voto a giugno, probabilmente il 12. E quelli del M5S avevano già fissato una riunione, nella centralissima via del Corso, martedì pomeriggio, orario previsto le 17,30: parlamentari romani, consiglieri comunali e municipali, staff della comunicazione per fare il punto in vista delle Amministrative. Invece, il «vertice» è saltato: «Perché molti deputati e senatori erano lontani da Roma», recita la versione ufficiale. Di certo era stata Raggi a chiedere l’incontro, a fissare l’orario, a organizzare tutto.

(in coeprtina ANSA/ANGELO CARCONI)