|

Perché Amburgo dice no alle Olimpiadi 2024

Doop la rinuncia di Boston tocca ad Amburgo escludersi da sola dalla gara per ospitare le Olimpiadi del 2024, che ora rimane una sfida a 4 tra Budapest, Parigi, Los Angeles e Roma.

Il lancio della candidatura di Parigi per le Olimpiadi 2024  (Photo credit MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)
Il lancio della candidatura di Parigi per le Olimpiadi 2024 (Photo credit MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

AMBURGO HA DETTO NO ALLE OLIMPIADI 2024 –

Con il 51,6% dei voti gli abitanti di Amburgo hanno affondato la candidtura della città tedesca ad ospitare le olimpiadi del 2024. Ci è rimasto male il sindaco, Olaf Scholz. e ci sono rimasti male diversi atleti tedeschi, ma i cittadini sono sembrati convinti che l’occasione avrebbe rappresentato una spesa inutile, oltre 11 miliardi di euro, in un momento storico nel quale la città, tra l’altro, sta accogliendo migliaia di profughi.

LEGGI ANCHE: Olimpiadi 2024, ecco le città avversarie di Roma

DOPO BOSTON, AMBURGO, NE RESTERÀ SOLO UNA –

Non è una novità, anche la possibilità di ospitare le olimpiadi invernali del 2022 è stata cassata da un referendum in Germania e anche se le olimpiadi mancano dal 1972, quando si tennero quelle tragiche di Monaco, i tedeschi non hanno mostrato grande interesse per una manifestazione che nelle ultime edizioni si è caratterizzata sempre di più per essere un bagno di sangue per le casse delle città ospitanti. Come nel caso recente di Torino dalle nostre parti. Amburgo non è la prima città che ritira la sua candidatura per il 2024, già Boston si è ritirata la scorsa estate e anche in quel caso l’amministrazione ha citato la mancanza di sostegno da parte dei cittadini. La vincitrice tra le 4 candidate rimaste si conoscerà nel settembre del 2017.