Valentino Rossi biscottone Banderas
|

Valentino Rossi, attento: il biscottone di Valencia è colpa di Banderas

Altro che Jorge Lorenzo Machiavelli a due ruote. Non parliamo neanche della rabbia sorda, vendicativa, invidiosa di Marc Marquez. E smettiamola pure di disquisire se Dani Pedrosa sia vittima o complice del biscottone visto in diretta tv da 10 milioni di italiani nella gara MotoGp di Valencia. Sono Gli Autogol, geniali situazionisti del web che non di rado sfornano video parodici da antologia, a dirci la verità sul mondiale di Valentino Rossi sfumato all’ultima gara: la colpa è di Antonio Banderas.

LEGGI ANCHE: VALENTINO ROSSI E SE LO AVESSI FATTO TU IL BISCOTTONE

E’ Giovanni Virgilio, regista de La bugia bianca (sarà un caso questo titolo?) lo ha segnalato a noi di Giornalettismo.
Lui, Zorro, ci ha tradito. Eppure la sua pensione dorata è merito di un’azienda italiana. Lui, il vampiro amico di Brad Pitt, ci ha morso sul collo. Bastava guardare la sua cinematografia: pensiamo ai titoli di alcuni suoi film. Promesse e compromessi, Two Much-Uno di troppo, Intrighi e piaceri a Baton Rouge, Se ti dico che sono caduto, Evita (di superare Lorenzo), L’ombra del sospetto, Knockout- La resa dei conti, Gli amanti passeggeri (Lorenzo e Marquez), I mercenari 3 (come gli spagnoli che hanno fatto il biscottone).

Rimane solo un dubbio, che il video in questione non fuga: Rosita è complice di questo disegno criminoso?

IL BISCOTTO DI VALENCIA – SPOT BANDERASDopo il “biscotto” spagnolo in MotoGP tra Marquez e Lorenzo, ecco in esclusiva il nuovo spot di Banderas e dei suoi biscotti…IL BISCOTTO DI VALENCIA – SPOT BANDERASGli Autogol

Posted by Gli Autogol on Martedì 10 novembre 2015

Grazie agli Autogol, il loro coraggio ci ha permesso di scoprire il complotto che sta dietro a una delle più grandi ingiustizie sportive mai viste. E ci sembra giusto dare spazio anche a tutte le altre ipotesi, in questa gallery, sia pur surclassate da quest’ultima. Sarà amore, convenienza, patriottismo, un rapporto di lavoro per difendere l’incolumità del campione del mondo, cattiva alimentazione? Ai meme l’ardua sentenza
(Ringraziamo Paul Barham, i social dei Biscotti Gentilini, mymmo, Mundo Deportivo e tanti altri per le loro idee, che qui esponiamo perché nel voler giustizia, non va trascurata nessuna ipotesi).

Continua a leggere.