google maps offline
|

Come si usa Google Maps Offline

Google Maps Offline: da anni è possibile scaricare porzioni di mappe per visualizzarle offline, ma finora non era possibile utilizzarle integralmente, per ricercare al loro interno luoghi, punti precisi, indicazioni per navigare senza doversi connettere ad Internet. Questa nuova funzionalità è stata aggiunta, nel senso che è oggi possibile scaricare per intero le mappe di Google e poterle utilizzare come se si fosse connessi.

GOOGLE MAPS OFFLINE, COME SI USA

Con l’aggiornamento dell’app di Google Maps, le porzioni scaricate saranno navigabili, si potranno ricercare i luoghi e sarà disponibile la navigazione step by step e tutte le informazioni che non richiedono l’accesso diretto ai dati in tempo reale: sarà possibile sapere dove siano i ristoranti, gli orari di apertura dei locali, mentre non saranno chiaramente disponibili le informazioni sul traffico. Il tutto sarà ulteriormente integrato, nel senso che anche navigando online, se si accederà ad una porzione di mappa scaricata il sistema accederà alla versione offline velocizzando il processo e la fruizione. Per Google, che ne parla sul suo blog ufficiale, l’innovazione serve a facilitare gli utenti che visitino luoghi in cui la connessione internet è carente.

LEGGI ANCHE: Google, ecco il nuovo logo e il doodle di presentazione

All’incirca nel 60% del mondo oggi Internet non è disponibile e, anche dove è possibile accedere al web, non è detto che la copertura sia uniforme. Per la maggior parte della popolazione non è ancora possibile, o per lo meno non è semplice, accedere alle informazioni in modo rapido e agevole. Si tratta di un problema enorme, soprattutto quando si visitano luoghi sconosciuti. In questo senso Google Maps sta facendo nuovi passi in avanti con l’obiettivo di aiutare le persone a trovare le indicazioni necessarie per arrivare a destinazione, anche senza connessione a Internet.

In questo video di CNet viene mostrata la procedura.

Bisogna selezionare dunque il luogo di nostro interesse e selezionare “Scarica area offline” nel menu dei risultati di ricerca; si potranno scaricare fino a 2,5 Gb di mappe. Questo aggiornamento sarà disponibile con le nuove versioni dell’App di GMaps: la versione per Android è già disponibile nel Play Store (aggiornata al 10 novembre 2015), per l’Apple Store ci vorrà ancora del tempo.