|

Sony dichiara la morte del Betamax

La Sony ha annunciato che da marzo del 2016 smetterà di produrre le cassette in formato Betamax, una notizia che non potrà che riportare alla mente molti ricordi tra i pionieri della videoregistrazione.

betamax
Pubblicità d’epoca del sistema di videoregistrazione Sony

BETAMAX, UNA STORIA LUNGA 40 ANNI –

40 anni fa, nel 1975, Sony presentava Betamax, uno standard per la videoregistrazione destinato al tempo stesso a fare la storia e a soccombere per mano di uno standard rivale, quel VHS introdotto l’anno successivo da JVC. Ora, 10 anni dopo aver prodotto l’ultima macchina in grado di far girare le cassette, Sony annuncia che chiuderà la produzione sia delle cassette per uso domestico che delle Micro MV, destinate alle videocamere.

LEGGI ANCHE:  Le 26 cose di Internet (e non solo) che un ragazzino di oggi non capirebbe maiFoto

BETAMAX CONTRO VHS, LA SFIDA DI FINE SECOLO –

Teoricamente e tecnicamente superiore al VHS, lo standard Betamax fu adottato con entusiasmo dai professionisti, ma fallì nella penetrazione del mercato dell’intrattenimento domestico, preda dello standard rivale, più economico e capace di offrire registrazioni lunghe fino a 3 ore, contro i 60 minuti delle cassette in Betamax. Lo standard è stato abbandonato all’inizio del secolo dai clienti, professionali e no, travolto insieme al VHS dall’avvento di memorie più performanti e versatili, ma soprattutto scavalcato dall’affermarsi dell’alta definizione, decisamente inarrivabile per l’uno come per l’altro.

 (Photocredit copertina: Ethan Miller/Getty Images)

TAG: Betamax, Sony