game of thrones
|

Game of thrones 6, gli spoiler del libro ‘Game of Thrones: The Noble Houses of Westeros’

Game of Thrones 6 (Il Trono di Spade, serie tv fantasy prodotta negli Usa e tratta dai romanzi di R. R. Martin) dovrà svelare il destino di alcuni personaggi, che l’ultimo episodio (o ‘season finale’) della quinta serie non ha chiarito se morti o ancora in vita. Il libro ‘Game of Thrones: The Noble Houses of Westeros: Season 1-5‘ (in vendita da dicembre) sembra però fornire subito alcuni risposte (e togliere goni dubbio), confermando la scomparsa di personaggi come Jon Snow, Stannis e Myrcella Baratheon. Se la non-morte di Jon Snow (interpretato da Kit Harington) era abbastanza prevedibile, sugli altri due l’incertezza è rimasta fino alla fine. Attenzione: il libro Game of Thrones: The Noble Houses of Westeros: Season 1-5‘ è di HBO quindi riguarda la serie televisiva. Si attende ancora invece il sesto libro di R.R. Martin, ufficiale sequel dei primi cinque.

 

LEGGI ANCHE:
Game of Thrones, George R.R. Martin: «Aspettatevi un finale dolceamaro»
5 teorie sulla sensazionale foto spoiler di Game of Thrones 6
Game of Thrones 6: i 10 personaggi che stanno per tornare
La grande battaglia della sesta stagione di Game of Thrones 6 [spoiler]
Game of Thrones: Jon Snow è più morto di un morto

 

GAME OF THRONES, I DUBBI RISOLTI –

Per quanto concerne Jon Snow, nella quinta stagione è stato pugnalato dai fratelli dei Guardiani della notte, ma dubbi sulla sua fine sono emersi quando la casa di produzione della serie, la HBO, non lo ha incluso in una sua linea di giochi denominata ‘Honour The Fallen: The Memoriam Collection’ tra coloro che, nel corso di Game of Thrones, sono morti. Molti tra gli spettatori non si erano rassegnati nonostante la conferma («È morto, morto») dello sceneggiatore David Benioff. E quindi ora il giallo è: verrà resuscitato da Melisandre? Oppure resusciterà dalle fiamme, dimostrando di essere un Targaryen?

Sul destino di Stannis Baratheon (interpretato da Stephen Dillane) confusione era stata generata invece dal modo in cui è stata girata la scena della sua uccisione. Non si vedeva la spada di Brienne trafiggere il suo corpo e non si vedeva nemmeno la Vergine di Tarth impugnare un’arma sporca di sangue dopo aver inferto il colpo letale. In molti avevano dunque sperato che Stannis non fosse davvero morto, e confusione maggiore era stata creata anche quando R. R. Martin annunciava che il personaggio nella sua versione della storia era in realtà ancora vivo. Il libro ‘Game of Thrones: The Noble Houses of Westeros’ toglie ora ogni dubbio: Stannis «è stato ucciso» da Brienne «per vendicare la morte di Renly».

Stesso amaro destino per Myrcella. Anche per lei sembrava esserci qualche flebile speranza, e anche lei non comparirà nella sesta versione de Il Trono di Spade (le cui riprese sono cominciate a luglio scorso). Il nuovo libro rivela che Myrcella ha perso la vita «tra le braccia di Jamie Lannister, riconosciuto come suo padre pochi istanti prima». Ma come mai tanti interrogativi e tanta suspance. Il pubblico di Game of Thrones è abituato a dare nulla per scontato sulla morte dei personaggi. Lo ha capito fin dal primo episodio con la caduta di Bran Stark da una delle torri di Grande Inverno.