“Chuck Norris è morto!”: Ma è una truffa

Un link annunciava la dipartita dell’attore, ma puntava solo a un sondaggio Cosa succederà quando Chuck Norris verrà a sapere...

Un link annunciava la dipartita dell’attore, ma puntava solo a un sondaggio

Cosa succederà quando Chuck Norris verrà a sapere che degli hacker hanno diffuso la notizia della sua morte per truffare ignoti internauti su Facebook? Ne parla l’Abc.

LA TRUFFA - La notizia della morte dell’attore è stata diffusa da alcuni hacker attraverso un link su Facebook. Ai fan disperati era richiesta una sola azione per sapere tutto sulla morte del loro idolo: cliccare su “continua”. A quel punto gli utenti si trovano davanti un sondaggio da compilare. A confermarlo il portale di Sophos Sicurezza. La “trappola” è studiata per invogliare gli utenti, dietro la promessa di un iPad o di un altro oggetto tecnologico, a compilare un questionario che frutterà dei soldi a chi lo ha studiato. Tanti più questionari verranno compilati, tanti più soldi otterranno gli ideatori della “trappola”.

I PRECEDENTI - Non si tratta della prima volta in cui certi personaggi provano ad irretire gli utenti su Facebook. Già in passato sono apparsi messaggi che annunciavano la morte del presidente venezuelano Hugo Chavez, della popstar Justin Bieber o di Lady Gaga. Il consiglio migliore in questi casi? Evitate di leggere certi messaggi, tanto poi si sa. Chuck Norris non può morire.