|

Volkswagen, lo scandalo s’allarga ai motori a benzina e alla Co2

La Volkswagen ha ammesso che la questione delle emissioni truccate riguarda anche veicoli con motore a benzina, in particolare su un motore 1.400 di cilindrata. In più l’azienda ha rivelato di aver riscontrato anomalie anche sulle emissioni di CO2, mentre finora lo scandalo sembrava interessare solo le emissioni degli ossidi di azoto (NOx). Il governo tedesco chiede chiarezza e dice che l’azienda doverà pagare ogni danno, mentre Moody’s ha declassato il rating dell’azienda da A2 ad A3.

Porsche cayenne vendite bloccate
ANSA – EPA/MIKE NELSON

VOLKSWAGEN DEVE PAGARE –

Nonostante le ripetute affermazioni sul fatto che lo scandalo Volkswagen non intacca la reputazione delle auto tedesche, il governo tedesco è comunque in imbarazzo e il ministro dei Trasporti, Alexander Dobrindt, ha annunciato che tutti i modelli del gruppo Volkswagen, sia a benzina che a gasolio, saranno sottoposti a controlli sulle emissioni. «Tutto sarà controllato. Il problema deve essere eliminato e non devono esserci oneri per i consumatori». Le emissioni di anidride carbonica sottostimate dalla casa, ha aggiunto, si tradurranno in tasse più alte sui consumi per i proprietari delle auto e questi costi-extra dovranno essere sostenuti da Volkswagen. Volkswagen ha quantificato in circa 2 miliardi di euro i costi supplementari di questo nuovo fronte, che dovrebbe coinvolgere altri 800mila veicoli, di cui 98mila con motori a benzina, oltre ai circa 11 milioni già censiti

LEGGI ANCHE: «Emissioni troppo alte, anche Fiat e Jeep come Volkswage

LO STOP ALLE VENDITE VOLKSWAGEN –

Volkswagen ha deciso volontariamente di fermare le vendite della Touareg e dei modelli Audi A6, A7, A8, Q5 e Q7, mentre la divisione nordamericana di Porsche ha deciso il blocco «volontario» delle vendite dei modelli dal 2014 al 2016 della Cayenne diesel in Usa e Canada. La decisione è stata presa dopo che l’Epa, l’authority Usa sulla protezione ambientale, ha accusato la casa tedesca di aver manomesso il controllo sulle emissioni anche sulle auto di grossa cilindrata comprese le Cayenne, le Touareg e diverse Audi. Volkswagen ha respinto le accuse dell’Epa ma si è dichiarata pronta a collaborare per risolvere la questione, ma Porsche in un comunicato è sembrata riconoscere il problema: «Stiamo lavorando intensamente per risolvere questo problema. I clienti possono continuare ad usare i veicoli normalmente»

 

 

 

 

TAG: Volkswagen