migranti
|

Le bugie degli scafisti per illudere i migranti

Migranti

, migliaia di persone che si mettono in viaggio verso l’Europa sono illuse dalle organizzazioni criminali che gestiscono il traffico di uomini con bugie e falsità. Le menzogne sono propagandate per incentivare siriani, libanesi o afgani alla fuga dalle loro Nazioni, e mettersi in moto verso una “Terra promessa” che non esiste nella realtà. Un modo per lucrare in modo terrificante sulla disperazione e il desiderio di libertà e benessere che spinge così tanti migranti ad abbandonare le loro esistenze, mettendo spesso a rischio la loro vita.

MIGRANTI IN ARRIVO

Il traffico degli esseri umani rappresenta un crimine orrendo, sempre più diffuso in questi anni. Le mafie di diversi Paesi si sono specializzate nell’organizzare i viaggi della speranza di centinaia di migliaia di persone, un business particolarmente redditizio visto che si chiedono somme molte elevate per offrire condizioni di trasporto ai limiti dell’esistenza. La tratta dei migranti è favorita da bugie che scafisti e altri criminali diffondono via social media e altri mezzi di comunicazioni nei Paesi di partenza. Il quotidiano Bild Zeitung ha elencato le numerose menzogne raccontate dalle organizzazioni dei trafficanti, che incentivano le persone ad abbandonare la propria vita per cercare una nuova esistenza in Europa. Nella capitale del Libano, Beirut, è stato diffusa l’indiscrezione che la Germania avrebbe inviato diversi traghetti per trasportare i richiedenti asilo della Siria. Tutti avrebbero ricevuto un visto e la cittadinanza quando sarebbero arrivati. Anche per questo motivo centinaia di persone avevano dato l’assalto all’ambasciata tedesca per chiedere ulteriori informazioni su questa menzogna.

LEGGI ANCHE

I «30 euro al giorno» e tutte le altre bufale sui migranti

Cosa non si può fare contro i migranti

«Migranti, in nessun Paese europeo i leader politici li insultano così tanto come in Italia»

 

MIGRANTI SCAFISTI

In Afghanistan i trafficanti di uomini hanno diffuso la falsa notizia che la Germania avrebbe accolto 800 mila afgani. Una palese bugia, basata sull’annuncio di Angela Merkel, che aveva indicato la possibilità di garantire l’asilo a 800 mila rifugiati siriani. Migliaia di persone hanno così comprato un viaggio presso le organizzazioni criminali per raggiungere l’Europa, trovandosi poi bloccate ai confini. La Germania ha infatti deciso di applicare una politica restrittiva sull’asilo agli afgani visto l’ingente afflusso di potenziali rifugiati dalla Siria. In Turchia e lungo la rotta dei Balcani ai migranti viene raccontato come riceveranno 2 mila euro una volta raggiunta la Germania, con la possibilità di ricongiungersi immediatamente con la propria famiglia. In Kosovo così come in Albania i trafficanti di esseri umani diffondano la menzogna che il governo tedesco metterà a disposizione un alloggio per ogni migrante. Chi non otterrà l’asilo riceverà automaticamente un visto per il Canada. Palesi menzogne diffuse ad arte per stimolare persone in condizioni di estrema difficoltà ad aggrapparsi a un’illusione, e spendere i loro risparmi per raggiungere una Terra promessa che non esiste nella realtà.

Photo credit: MAHMUD TURKIA/AFP/Getty Images

TAG: migranti