|

La storia bizzarra dell’Italiano perso alla maratona di New York

Gian Claudio Marengo faceva parte di un gruppo di otto ragazzi del San Patrignano Running Team arrivati a New York per partecipare alla maratona, si era perso subito dopo la corsa.

marengo

DISPERSO DOPO LA MARATONA DI NEW YORK –

La comunità di San Patrignano per il cui team Marengo correva ha comunicato che Marengo: «Si era perso per Manhattan, si è ripresentato spontaneamente, dice l’ufficio stampa, che aggiunge che l’uomo «è in buone condizioni di salute ed è stato ricoverato in via precauzionale per accertamenti e una visibile disidratazione». «
“Gian Claudio non aveva nessun disturbo mentale, non era soggetto a trattamento psichiatrico né sottoposto a terapie con psicofarmaci. Era certamente una persona fragile, vulnerabile e molto emotiva che dopo anni di tossicodipendenza aveva trovato un’opportunità di recupero a San Patrignano».  Marengo, 30 anni, originario di Terni, era scomparso a New York domenica, al termine della maratona cui aveva preso parte e che aveva anche concluso. Erano stati i suoi compagni di maratona a denunciarne successivamente la scomparsa, spiegando che Marengo parla solo italiano ed è stato proprio questo limite a contribuire al suo smarrimento, nessun disagio o condizione clinica.

LOST IN TRANSLATION –

Marengo è rimasto solo dopo la gara e si è accorto di aver perso la cartina della città e il riferimento dell’albergo nel quale era scesa la comitiva. Così ha dormito in un parco e la mattina dopo è riuscito a raggiungere l’aeroporto, da dove avrebbero dovuto partire i suoi compagni, ma è stato scambiato per un homeless e scacciato. Era ancora vestito come durante la corsa, con tanto di pettorina numero 23871, quella del medico Antonio Boschini, perché Marengo non era ufficialmente iscritto alla gara, che era riuscito a finire.

 IL LIETO FINE NELLA METRO –

Martedì mattina è stato l’agente Man Yam che lo ha riconosciuto e soccorso a bordo della metro, che aveva preso per rcarsi al lavoro, stava leggendo il Daily News e si è trovato lo scomparso di fronte, ancora vestito come nella foto sul giornale, numero compreso. Marengo appariva confuso, ma ha capito che il poliziotto intendeva soccorrerlo e lo ha seguito di buon grado, riunendosi poi con il resto della comitiva.