sciopero treni 6 novembre 2015
|

Sciopero 6 novembre 2015: fermi i treni di Trenord in Lombardia. E non solo

6 novembre: sciopero Trenord dalle 9 alle 17

, entro il quale i treni della Lombardia potranno subire ritardi o cancellazioni. Si prospetta quindi un venerdì nero per i trasporti ferroviari lombardi, con i dipendenti che tornano a incrociare le braccia per la prima volta dalla fine di Expo 2015.

sciopero treni 6 novembre 2015
ANSA

SCIOPERO TRENI 6 NOVEMBRE –

Lo sciopero del personale Trenord del 6 novembre è stato proclamato dalle organizzazioni sindacali Or.S.A, FILT-CGIL, UILT-UIL, FAST Ferrovie, UGL Trasporti e FAISA CISAL. L’agitazione è stata indetta per otto ore – dalle 9 alle 17 – e coinvolgerà anche il servizio aeroportuale Malpensa Express. Dallo sciopero saranno escluse le fasce di garanzia, solitamente fissate dalle 6.00 alle 9 e dalle 18 alle 21. Recita il comunicato di Trenord:

Coinvolti anche il servizio aeroportuale Malpensa Express “Milano Cadorna/Milano Centrale – Malpensa Aeroportuale” e il collegamento “Malpensa Aeroporto – Bellinzona” per i quali sono previsti autobus sostitutivi.
Non sono coinvolte le fasce orarie di garanzia. Viaggeranno i treni che da orario ufficiale sono previsti in partenza entro le ore 9:00 e con orario di arrivo a destinazione finale entro le ore 10:00.
Sono inoltre garantiti i treni lunga percorrenza EN237 [Vienna/Monaco-Venezia Santa Lucia] e EN236 [Venezia Santa Lucia-Vienna/Monaco].

Lo sciopero del 6 novembre è stato indetto in forma di protesta, ha spiegato la Cgil, per il mancato rispetto di accordi aziendali sui turni, in particolar modo quelli del personale viaggiante e per il “tradimento” delle promesse sul miglioramento delle condizioni di lavoro personale, nonostante i lavoratori Trenord si siano attenuti a non scioperare durante tutta la durata di Expo.

SCIOPERO TRASPORTI 6 NOVEMBRE –

Venerdì 6 novembre non sarà soltanto il personale di Trenord a scioperare: a Reggio Emilia, Piacenza e Modena incroceranno le braccia i lavoratori dell’azienda dei trasporti pubblici SETA mentre a Napoli il personale Alitech ha annunciato che non verrà assicurato il regolare servizio tra le 13 e le 17. A Caserta si fermeranno i lavoratori della CLP.

(Photocredt copertina: ANSA / MATTEO BAZZI)

TAG: Trenord