PROVINCIA ROMA RIMBORSI D'ORO
|

Provincia di Roma, inchiesta “Rimborsi d’oro”: assolti tredici imputati

Tredici imputati, tra i quali gli ex consiglieri provinciali Bruno Petrella (Pdl) e Francesco Paolo Posa (Pd, ex sindaco di Frascati), sono stati assolti con la formula «perché il fatto non sussiste» nella inchiesta sui “rimborsi d’oro” alla Provincia di Roma. Stessa decisione anche per alcuni amministratori e dirigenti di società. L’accusa nei loro confronti era la presunta truffa da due milioni di euro alla stessa Provincia di Roma. A comunicare il verdetto è stato il giudice monocratico della prima sezione penale del tribunale Valerio De Gioia.

RIMBORSI D’ORO, ASSOLTI 13 IMPUTATI –

 

L’indagine era stata avviata nel 2008 dal pm Assunta Cocomello, riguardava la stipula di contratti di lavoro (ritenuti fittizi) per far restituire alle società il contributo a carico della Provincia previsto dalla normativa vigente, in relazione a corrisposto a titolo di retribuzione ai consiglieri provinciali assunti. In base alle situazioni processuali, le accuse era di truffa, omesso versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, falso e indebita percezione di erogazioni pubbliche. I fatti contestati risalgono al periodo tra il gennaio 2002 e il dicembre del 2007.

TAG: Giustizia