Milano 2040 Matteo Renzi
|

Expo 2015: la cerimonia di chiusura – La cronaca

EXPO CERIMONIA CHIUSURA – DIRETTA

Cala il sipario su Expo 2015: l’Esposizione Universale di Milano si chiude oggi alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e delle autorità lombarde e milanesi. Come già annunciato nei giorni scorsi gli accessi al sito espositivo di Rho-Fiera, che per 184 giorni ha ospitato i padiglioni delle nazioni partecipanti, oggi chiudono alle 17: da quest’ora in avanti no è più possibile entrare. La cerimonia di chiusura prende il via alle 18, dall’Open Air Theatre. Alle 19 spettacolo pirotecnico conclusivo. La chiusura vera e propria arriverà a mezzanotte. A quel punto l’avventura di Expo potrà dirsi conclusa.

20.01– Una grande folla “saluta” l’albero della vita.

19.21- Si è chiusa la cerimonia. Ma l’Expo per qualche ora è ancora acceso, come ci dimostrano i nostri inviati Valentina Spotti e Maghdi Abo Abia.

19.00 – Mattarella: “Eliminare fame e sete dal pianeta è elemento indispensabile per la costruzione della pace”

18.54 – Mattarella: “Ponte verso il futuro, un futuro che vogliamo migliore per l’umanità e per la terra. Gli eventi così importanti e coinvolgenti racchiudono sempre emozioni molteplici, comprese venature di malinconia, ma questa volta sono convinto che sia davvero una festa. La manifestazione ha accumulato e reso disponibile un’enorme carica positiva. Importante eredità frutto del confronto che è riuscita a promuovere e delle speranze che ha messo in campo. Non un addio ma un passaggio. L’inizio di un nuovo impegno civico.”

18.51 –  Inno e Bandiera del BIE

18.47 –  Viene suonata “Va, Pensiero”


18.41 –
Sala: “Expo non è stata fatta solo da chi ci ha lavorato. E’ stata l’Expo della gente, del suo popolo. I visitatori hanno creato un evento unico il cui segno è andato oltre quello espresso dai padiglioni. Grande civismo dei visitatori: prova di civiltà indimenticabile”.

18.39 – Accolto da ovazioni il commissario italiano dell’Expo Giuseppe Sala: “Un’ora fa l’ultimo visitatore ha varcato i cancelli di Expo: sono stati più di 5 milioni i visitatori di ottobre e poco più di 21.5 milioni per questa edizione dell’Esposizione. I numeri non dicono tutto ma raccontano molte cose, per noi significa che abbiamo fatto un buon lavoro. Ringrazio i governi di tutto il mondo.”

18.35 – Maurizio Martina sale sul palco ed esprime un quasi liberatorio: “Missione Compiuta”. Quasi commosso quando parla di coloro che hanno finito i lavori per il padiglione del Nepal

18.29 –  Vicente Gonzales Loscertales, segretario generale del Bie: «Expo2015 è stato un grande successo, per l’Italia, per Milano e per tutti i Paesi Partecipanti»

18.24 –  Diana Bracco «Grande successo anche per il Padiglione Italia. L’Albero della Vita è diventato simbolo di Expo anche all’estero»

18.18 – Roberto Maroni: «Grande uforia soddisfazione e orgoglio per aver vinto la sfida ed essere arrivati con successo alla meta. Possiamo dire che Expo 2015 abbia nutrito il futuro. Risultato pieno ogni oltre aspettativa, non potrei essere più fiero e onorato di rappresentare la regione che ha ospitato l’Expo e che l’anno prossimo ospiterà la Triennale di Milano. Oggi non è un giorno di chiusura, dobbiamo raccogliere la grande eredità di questa esposizione per garantire che quest’area continuerà a rappresentare l’eccellenza con strutture all’avanguardia. Il post Expo dovrà essere un luogo dove si costruisce il futuro»

18.12 – E’ il turno del sindaco di Milano Giuliano Pisapia  «Oggi Milano saluta il mondo e dimostra cosa è capace di fare l’Italia quando fa squadra. Milano ha accolto il mondo e Expo ha seminato conoscenza e consapevolezza nelle menti dei milioni di visitatori»

Il clima è rilassato e festoso, i nostri inviati Maghdi Abo Abia e Valentina Spotti parlano di aria da “ultimo giorno di scuola”

18.08 – Sale sul palco il Presidente Sergio Mattarella, inno nazionale e standing ovation

18.07 –  Passaggio della bandiera da Milano ad Astana, dove si terrà l’Expo nel 2017

18.05 – Dall’Open Theatre la Parodi invita sul palco Roberto Arditti, responsabile relazioni istituzionali di Expo che ricorda che il teatro rimarrà e verrà coperto


18.00 – 
Inizia ufficialmente la cerimonia di chiusura, conduce Cristina Parodi

17.30 – Inizia il preshow con un messaggio di ringraziamento del presidente del Parlamento Europeo Martin Shultz: “Non ho mai dubitato che l’Italia avrebbe trasformato Expo in un successo ed è stato un successo anche grazie alla cooperazione tra paesi”.

Expo pre cerimonia

 

17.35 – Con circa mezz’ora di ritardo rispetto all’orario annunciato, alle 17:35 sono stati chiusi al pubblico gli ingressi di Expo Milano.

17.51 – 

 17.55 – «È una cosa bellissima e come tutte le cose belle quando finiscono c’è un po’ di malinconia», lo ha detto il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia. «Sono emozionato, la cosa piu’ bella e’ stata incontrare all’uscita di un padiglione una famiglia dai nipoti ai bisnonni entusiasti. Tutti mi hanno detto che questo è un luogo fantastico. Per un sindaco queste sono le soddisfazioni maggiori»

17.58 – 

mattarella expo

LEGGI ANCHE: L’albero della vita dopo Expo: che ne sarà del simbolo dell’Esposizione Universale?

expo cerimonia di chiusura live
OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images

EXPO CERIMONIA CHIUSURA: CHI C’È –

La lista degli ospiti che presenzieranno alla cerimonia di chiusura di Expo 2015 è stata diffusa alla vigilia della cerimonia di chiusura: saranno presenti il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina, il presidente della regione Lombardia Roberto Maroni, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il commissario di Expo 2015 Giuseppe Sala e il commissario generale del Padiglione Italia Diana Bracco.

LEGGI ANCHE: Expo 2015: i padiglioni peggiori e migliori secondo chi li ha visitati

 

EXPO: I PADIGLIONI VINCITORI –

Ieri il BIE – il Bureau International des Expositions, l’ente che sovrintende e regola tutte le esposizioni universali – ha reso noto la lista dei padiglioni “vincitori” di Expo 2015: tra quelli con un’estensione maggiore, il Padiglione Giappone ha vinto la medaglia d’oro per il design (seguito da Corea e Russia), Padiglione Germania è il vincitore per aver saputo interpretare meglio il tema di Expo su “nutrire il pianeta, energia per la vita”, mentre la quello della Francia è stato eletto il padiglione migliore per quanto riguarda architettura e paesaggio. Per i padiglioni più piccoli premiati Austria, Santa Sede e Regno Unito, con il suo inconfondibile alveare.

LEGGI ANCHE: Expo 2015: “l’assalto” degli ultimi giorni. Mattarella: «Le attese non possono andare deluse»

 

EXPO: COSA SUCCEDE DOPO L’EXPO –

Dal 2 novembre prenderanno il via i lavori di smantellamento dei padiglioni: molti verranno smontati e portati nei rispettivi paesi, altri verranno demoliti. Si apre un nuovo capitolo per il sito espositivo di Rho-Fiera: tra i tanti progetti sul tavolo c’è quella di trasformare la cittadella di Expo in un campus universitario. Per il momento si sa che l’albero della vita resterà al suo posto al centro della Lake Arena, insieme a Palazzo Italia e al Padiglione Zero: stando a quanto dichiarato dal commissario Giuseppe Sala, l’area verrà riaperta nella seconda metà del 2016.

(Photocredit copertina: ANSA/STEFANO PORTA)