attentato bardo tunisi
|

«L’espulsione espone Touil a rischi». Liberato il giovane accusato ingiustamente per la strage del Bardo

Un giudice di pace di Torino ha bocciato l’ipotesi di espulsione di Abdel Majid Touil, il giovane marocchino appena uscito dal carcere dopo 5 mesi di detenzione per una falsa accusa.

attentato bardo touil

TOUIL FUORI DAL CIE –

Il giudice di pace di Torino non ha convalidato il trattenimento nel Cie di Abdel Majid Touil, il giovane arrestato nel maggio scorso per la strage al museo del Bardo a Tunisi e scarcerato mercoledì. Il giovane era accusato di essere uno dei killer che tra gli altri uccisero anche 4 turisti italiani, ma le indagini svolte dalle nostre forze dell’ordine hanno invece accertato che il giovane all’epoca si trovava in Italia e che non ha mai avuto a che fare con i terroristi o con il terrorismo, la sua unica colpa è l’ingresso illegale in Italia e il resistere all’ordine di espulsione consegnatoli al suo sbarco in Sicilia. Touil uscirà quindi dal Cie del capoluogo piemontese.

LEGGI ANCHE: Liberato Abdelmajid Touil, il «terrorista» della strage del Bardo

L’ESPULSIONE ESPONE TOUIL A GRAVI PERICOLI –

L’espulsione può esporre Abdelmajid Touil, il marocchino arrestato per la strage del Bardo e scarcerato mercoledì, “a gravi rischi personali”. Lo sostiene la Procura di Torino che, nell’udienza davanti al Giudice di Pace, ha aderito alla richiesta dei suoi legali di “non convalidare il trattenimento”. La decisione è stata presa, spiega in una nota il procuratore capo Armando Spataro, “in adesione ai principi enunciati dalla Corte europea dei diritti dell’uomo”. Il giovane rischia infatti di essere estradato dal Marocco alla Tunisia, ipotesi che i nostri giudici hanno appena dismesso come impraticabile perché per i reati di cui è accusato nel paese nordafricano c’è la pena capitale. Ma rischia anche di finire nelle grinfie delle autorità marocchine, che abitualmente sottopongono i sospetti terroristi a trattamenti non proprio in linea con i valori richiamati da Spataro.

TAG: Bardo