NAPOLI-PALERMO DIRETTA LIVE
|

NAPOLI-PALERMO 2-0. Tre pali e i gol di Higuain e Mertens per il secondo posto

NAPOLI-PALERMO DIRETTA

94′- Partita finita, un grande Napoli raccoglie meno di quanto costruito: tre pali (Insigne, Higuain e Mertens) e almeno cinque miracoli di Sorrentino. Chapeau a Sarri che centra la manita di vittorie che non era riuscita neanche a Benitez.

93′- Azione personale di El Kaddouri che si perde in un dribbling di troppo e manca il terzo gol.

91′- Allan e Andelkovic coinvolti in un brutto contrasto di testa. Entrambi a terra, gioco fermo.

90′- Tre minuti di recupero.

87′- Il Napoli fa girare la palla con classe.

83′- Nel Palermo Vazquez continua a tenere in apprensione da solo la difesa azzurra, il Napoli prova ancora a far male in contropiede, ma la brillantezza fisica ormai è un ricordo.

80′- Dries Mertens all’inizio non esulta polemicamente, forse per le tante panchine, poi si lascia andare con un pugno rabbioso al cielo. Quarto gol in stagione per il belga.

79′- GOOOOOOOL! MERTENS A GIRO!!!! 2-0!!!

78′- Entra il bulgaro Chochev, fuori Lazaar. Finite le sostituzioni per le squadre in campo.

76′- Esce Callejòn, esausto e applaudito nonostante una partita con qualche ombra, entra Omar El Kaddouri. Il Napoli si schiera con il 4-3-2-1.

72′- Mertens azione personale bellissima, finta il tiro a giro e poi calcia sul primo palo. E lo prende! E’ il terzo di questa partita, quinto in 160 minuti.

70′- Ora il Napoli è stanchissimo e il San Paolo trema.

67′- Esce Rigoni, entra Quaison

64′- Esce Lorenzo Insigne, lo stadio in piedi per lui ma lui è arrabbiatissimo. Entra Mertens.

62′- Entra Allan, fuori David Lopez tra gli applausi, era molto in difficoltà negli ultimi minuti lo spagnolo.

59′- Ancora un palo di Higuain con un piatto a giro! Callejòn sul tap-in addosso a Sorrentino che salva di nuovo la sua porta! Napoli vicinissimo al raddoppio!

58′- Callejon sfrutta il buco di Struna, cross basso per Insigne, grande uscita di piede di un Sorrentino da otto in pagella.

57′- Jorginho per Insigne, che smarca anche Higuain e va col suo tiro a giro. Palla di poco fuori, scende troppo tardi. Poco dopo Hamsik tira alle stelle.

56′- Il Napoli fa troppo accademia, cerca soluzioni troppo difficili.

54′- Si scalda Mertens, il Napoli ora sembra troppo attendista.

52′- Fuori Maresca, dentro Brugman, in prestito dal Pescara e all’esordio in serie A.

50′- Nuovo miracolo di Sorrentino su tiro dal limite di Hamsik, ci mette il piede. Sul prosieguo dell’azione triangolo Insigne Hamsik, cross, Higuain solo davanti a Sorrentino non la tocca. Enorme occasione per il raddoppio.

48′- Hiljemark dalla trequarti fa un filtrante ottimo per Gilardino, sbagliatissima la posizione di Chiriches, ma la palla è troppo lunga per l’ex Fiorentina.

47′- Hiljemark ottimo calcio d’angolo dalla destra, Gilardino gira bene di testa, palla di poco sopra la traversa.

46′- Partito il secondo tempo, tiro di Hamsik troppo morbido, Sorrentino blocca.

45′- Il Napoli ci mette troppo a battere il corner e Giacomelli fischia la fine del primo tempo senza neanche un secondo di recupero. Grande Napoli, meritava molto di più di questo risicato vantaggio, nel Palermo pericoloso e vitale solo Vazquez oltre a un grande Sorrentino, decisivo almeno in tre occasioni.

44′- Cross di Hjsay, altra magia di Higuain che gira a rete dai 16 metri. Altro miracolo di Sorrentino.

43′- Splendido fraseggio a cinque del Napoli, poi Callejòn irriconoscibile non tira e sbaglia pure l’assist.

38′- GONZALO HIGUAIN!!! PASSAGGIO DI HAMSIK CHE DA 20 METRI FA PARTIRE UNA SASSATA! ENNESIMO GOL CAPOLAVORO DEL PIPITA!

37′– Gran tiro di Insigne! Palo interno!

36′– Splendido scambio Insigne Higuain che fa velo, ma David Lopez è così lento che sembra correre su un tapis roulant e non la prende.

33′- Cross di Hamsik in seguito a un corner corto, torre di Albiol, Higuain manca la rovesciata, forse a causa di un fallo in area.

31′- Cross di Ghoulam teso e buono, libera Rispoli rischiando il fallo di mano.

27′- Ritmi leggermente calati, sta uscendo bene il Palermo, soprattutto con Vazquez.

23′- Vazquez è l’unico a creare problemi al Napoli, ora punizione defilata molto pericolosa in seguito a una sua azione personale. Battuta, gli azzurri liberano con fatica.

20′- Higuain riceve da Hamsik, entra in area e tira a incrociare. Ancora a fil di palo, con deviazione. Angolo.

17′- Buco della difesa del Palermo, Callejòn solo davanti al portiere non tira e scarica per Higuain, malissimo. Il Palermo libera in angolo.

15′- Magie di Insigne sulla sinistra, palla a Higuain dal limite, bel tiro ma non abbastanza potente. Sorrentino blocca.

13′- Uno due Hamsik e Insigne che controlla di petto e tira di controbalzo sul primo palo. Palla ancora di poco fuori.

12′- Disimpegno sbagliato del Palermo, Insigne arriva al limite dell’area e prova il suo consueto tiro a giro. Stavolta però sbaglia tutto e fa meta. Ma questo è calcio, non rugby.

11′- Ancora bella azione del Napoli, Jorginho filtrante per Insigne dopo aver ricevuto dal Magnifico, palla che filtra, ma Lorenzo non ci crede.

9′- Vazquez ruba palla a centrocampo e fa partire il contropiede. Tiro da 30 metri, altissimo.

8′- Angolo, cross corto di Jorginho, ancora dal limite Hamsik. Sorrentino fuori causa, palla che fa la barba al palo alla sinistra del portiere rosanero.

7′- Ancora il Napoli vicino alla rete, cross dalla trequarti di Hjsay, testa di Higuain. Grande parata di Sorrentino.

4′- Che azione! Higuain si porta dietro tre giocatori, triangolazione con Insigne, passaggio per Marek Hamsik che va al tiro, di poco fuori.

2′- Tiro di David Lopez dal limite, murato da Andelkovic.

1′- Partiti! Palermo subito propositivo.

20.43- Squadre nel tunnel, facce concentrate e tese.

20.36- Nessuna sorpresa da Iachini, invece, che schiera la formazione prevista da tutti i giornali

20.26– Sarri alla fine non rinuncia a Insigne. Ma ad Allan e Koulibaly sì.

NAPOLI-PALERMO, SARRI CONTRO IACHINI –

Maurizio Sarri continua a individuare la Juventus come favorita allo scudetto, mentre tutti cercano di creare pressione e attesa attorno alla sua allegra brigata. E dopo quattro vittorie consecutive in campionato (sei, contando anche l’Europa League), ora si trova al varco l’ostico Palermo di Iachini, in crescita tecnica e tattica, che i tifosi vorrebbero vittima sacrificale. E il mister sa che i suoi, negli anni precedenti, troppo spesso al San Paolo si son persi punti con le cosiddette piccole. Ma l’ultima, sofferta, vittoria contro il Chievo dimostra che la meravigliosa macchina da guerra sarriana, contro i più catenacciari, soffre e sbuffa. Anche perché il Palermo di Iachini nelle ripartenze può fare male, ispirato da Vazquez in netta ripresa nelle ultime partite.

NAPOLI-PALERMO PROBABILI FORMAZIONI –

Nel Napoli Sarri pensa a due possibili cambi rispetto agli 11 che hanno espugnato Verona. Koulibaly e Insigne. Il sempre presente e l’uomo che come trequartista o laterale è risultato necessario in campionato, potrebbero marcare visita. Il primo deve rifiatare, anche se non sembra averne bisogno, avendo giocato più di tutti i suoi compagni. Il secondo a Verona è apparso meno brillante e soprattutto ha gli avversari concentrati nel colpirgli il ginocchio da poco guarito. Al loro posto Chiriches, il capitano della nazionale romena, ex Tottenham, rivitalizzato dalle serate europee, e Dries Mertens, ottimo nelle ultime mezz’ore sia contro la Fiorentina che contro il Chievo. Per il resto, i titolarissimi che hanno inanellato una striscia positiva di 11 partite.

LEGGI ANCHE: NAPOLI-PALERMO PROBABILI FORMAZIONI

Iachini, affezionato al suo cappellino tanto quanto Sarri lo è della sua tuta, schiera i migliori, niente turn over per lui. Andelkovic è confermato al posto di El Kaoutari, mentre Rispoli, Rigoni, Hiljemark, Lazaar e Maresca formano una mediana molto tecnica e con il vizio del gol. Davanti Gilardino e Vazquez affineranno le loro armi per colpire un Napoli contro cui spesso danno il meglio.

SEGUI > NAPOLI-PALERMO DIRETTA STREAMING

NAPOLI-PALERMO, LE STATISTICHE –

Le statistiche sembrano intimorire il Palermo. Su 22 precedenti, 16 le vittorie azzurre. Ma basta vedere l’ultima partita al San Paolo tra le due regine del sud per trovare un 3-3 in recupero che fa capire che pessimo cliente sia il Palermo per gli azzurri. Una curiosità numerica: Higuain e Insigne, la coppia d’attacco più prolifica della A, finora, hanno segnato 13 gol. Quanti, fin qui, ne ha subiti l’intero Palermo. L’ultima e unica vittoria del Palermo in Serie A al San Paolo risale alla stagione 1951-52 (1-2).


L’ultima vittoria del Palermo al San Paolo in serie A. Stagione 1951-1952, finì 2-1 per i rosanero (Videocredit: alessiafromcetona)

NAPOLI-PALERMO, L’ARBITRO –

Dirige il match l’arbitro Giacomelli, assistenti Barbirati e Tasso, giudici di porta Orsato e La Penna. IV uomo Peretti

NAPOLI (4-3-3): Reina, Hysay, Albiol, Chiriches, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Higuain, Mertens. All. Sarri

PALERMO (3-5-2): Sorrentino, Andelkovic, Gonzales, Struna, Rispoli, Rigoni, Maresca, Hiljemark, Lazaar, Gilardino, Vazquez. All. Iachini

LEGGI ANCHE: NAPOLI-PALERMO: LA PRESENTAZIONE