walking dead glenn morto
|

Uccide l’amico temendo che stia per diventare uno zombie

Ha ucciso l’amico colpendolo con un ripetutamente con una chitarra e un forno a microonde e poi ha detto alla polizia che lo ha fatto perché questi si stava trasformando in zombi.

the walking dead 6 trailer

L’HO UCCISO PERCHÉ SI STAVA TRASFORMANDO IN ZOMBIE –

Un ventitreenne del Nuovo Messico è stato arrestato dopo essersi ubriacato in compagnia di un amico vedendo la serie Walking Dead, per averlo ucciso percuotendolo a morte. Damon Perry ha spiegato alla polizia di aver aggredito l’amico, il coetaneo Christopher Paquin, perché questi «si stava trasformando in uno zombie» e avrebbe provato a morderlo, ma poi una volta tornato sobrio ha ammesso che probabilmente il pesante stato di ubriachezza nel quale si trovava, ha contribuito grandemente all’errata percezione che ha scatenato la sua aggressività.

LEGGI ANCHE: Zombie, cosa succede in caso di attacco dei morti viventi

L’INVASIONE DEGLI ZOMBIE O QUELLA DEGLI UBRIACHI? –

Un fenomeno di suggestione, sempre che non si tratti di un pretesto per coprire un altro movente, ma l’ubriachezza era reale, tanto che Perry è stato fermato in strada a Grats, nel Nuovo Messico, mentre minacciava i passanti con un coltello temendo che si trasformassero in zombie pure loro. Lo hanno fermato prima dell’arrivo della polizia due addetti alla manutenzione e solo in un secondo momento la polizia ha trovato il cadavere dell’amico nel suo appartamento. L’uomo è stato arrestato e accusato di omicidio volontario, avrebbe ucciso l’amico colpendolo con calci e pugni, ma anche con un forno a microonde, una chitarra e altri oggetti presenti in casa.