corpo umano
|

La mappa delle parti del corpo altrui che puoi toccare senza prenderti una sberla

Toccare una persona è sempre difficile. Sono molti coloro che non sopportano il minimo contatto fisico, tanto da andare in escandescenze per essere semplicemente stati sfiorati. Se volete evitare figuracce potete affidarvi a uno studio riportato dall’Indipendent che mostra quali sono le parti del corpo altrui che possono essere toccate senza scatenare conseguenze.

corpo umano

 

CORPO UMANO E CONTATTO, COME FUNZIONA

Intanto è opportuna una precisazione. Tutto dipende dal rapporto che intrattenete con l’altra persona. Il corpo del compagno o della compagna è praticamente un porto franco. Gli sconosciuti, specialmente gli uomini, non possono essere neanche sfiorati. Lo studio in questione è stato condotto su 1,300 persone da parte delle università di Oxford inInghilterra e di Aalto in Finlandia. I ricercatori hanno chiesto loro dove sentivano meno fastidio in caso di contatto fisico e chi poteva toccarli.

 

LEGGI ANCHE: L’ora esatta in cui andare a dormire, secondo la scienza

CORPO UMANO E CONTATTO, I RISULTATI

I risultati hanno permesso ai ricercatori di creare una serie di mappe pubblicate lunedì dal Pnas, in italiano Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti determinando che gli uomini sopportano meglio il contatto con le donne. Queste invece hanno riferito a maggioranza che l’unico contatto “sopportabile” con gli estranei passa dalle loro mani mentre gli uomini sono più disponibili ad essere toccati da una donna, anche ai genitali. I 1,300 candidati al test provengono da Gran Bretagna, Finlandia, Francia, Italia e Russia ed è stato chiesto loro di colorare una sagoma raffigurante un corpo umano evidenziando dove preferivano essere toccati e dove invece era meglio evitare.

 

CORPO UMANO E CONTATTO, LE PAROLE DEI RICERCATORI

Gli uomini manifestano un maggior fastidio nel contatto fisico con gli amici rispetto alle donne mentre le ragazze apprezzano di essere toccate sia da amici maschi sia da amiche femmine. Secondo la ricercatrice dell’università di Aalto  Julia Suvilehto i risultati dimostrano come il contatto abbia un significato importante nel mantenimento delle relazioni sociali mentre per Robin Dunbar, collega di Oxford: “il gesto di un amico è più rassicurante di quello di un estraneo, anche se il gesto è identico”.

TAG: Scienza