valentino rossi valencia
|

L’incontro segreto tra Lorenzo e Marquez che ha avvelenato l’anima di Valentino Rossi

E come ogni giallo che si rispetti, alla fine anche per la querelle Rossi-Marquez è arrivata l’ombra del vile complotto siglato nell’ombra contro il campione. Ne parla La Repubblica

 

SPECIALE ROSSI-MARQUEZ

– MotoGP: Valentino Rossi può ancora vincere il Mondiale se…
– “Alcuni piloti avrebbero detto a Valentino Rossi che a Valencia lo faranno passare”
– Je suis Valentino Rossi. E Zidane, Maradona, Totti, Senna, Cantona.

IL PATTO SEGRETO

Ecco cosa sarebbe successo

È un pomeriggio a cavallo tra la fine di settembre e i primi di ottobre. La domenica precedente, ad Aragon, Lorenzo era favorito e ha vinto. Ma Rossi, che su quella pista aveva sempre combinato poco, si è piazzato secondo. Il maiorchino ha recuperato 5 punti in classifica, meno di quanti sperava: gliene mancano ancora 14 alla vigilia della “tripla”, che nel gergo della MotoGp sta per le tre trasferte (Giappone, Australia, Malesia) tra Asia e Oceania. Circuiti dove il pesarese è sempre andato fortissimo. Il suo rivale è preoccupato. La chiacchiera, allora: quel pomeriggio Lorenzo sarebbe in compagnia del suo manager (Albert Valera), quando incontra un vecchio conoscente. Dove? Ad Andorra, il principato dei Pirenei tra Francia e Spagna. Strano: Andorra è il posto dove Marquez passa molto del suo tempo ad allenarsi. Che ci fai qui? Tra una parola e l’altra, Jorge spiega che ha appena visto Marc. Chiede al conoscente la massima discrezione.

Ahahhaah sì certo. Comunque da quel giorno Valentino inizia a notare che Marc sembra volerlo rallentare appositamente

Giovedì a Sepang guarda dritto negli occhi Marc, lo attacca: «Devi sapere che io so». Capito? Valentino è convinto di averlo smascherato, lo denuncia pubblicamente: «Speravo che così ci lasciasse in pace a giocarcela, io e Jorge».

E invece no.