Adele biglietti
|

Perché Adele nel video di Hello usa un cellulare a conchiglia

Perché nel video di Hello, Adele e il suo innamorato utilizzano un cellulare di dieci anni fa? A quanto pare si tratta di un dettaglio che hanno notato in molti, tanto che qualcuno ha iniziato a farsi delle domande. Adele ha pubblicato Hello giusto la scorsa settimana, facendo uscire in contemporanea anche il video. Il testo della canzone sembra raccontare una storia ambientata nel presente, con lei che telefona al suo ex compagno per scusarsi di avergli spezzato il cuore. Perché allora, sia lui che lei utilizzano cellulari di vecchia generazione, il classico modello a “conchiglia” ormai felicemente soppiantato dagli smartphone?

LEGGI ANCHE: Il nuovo album di Adele si chiamerà 25

Adele hello cellulare video
YouTube/AdeleVEVO

ADELE E IL VIDEO DI HELLO –

Sul web i commenti sono stati talmente tanti che il regista del video di Hello, Xavier Dolan è intervenuto nella questione per spiegare che non si tratta di un tentativo di riportare in auge un pezzo di archeologia della telefonia mobile, ma di una semplice scelta estetica:

Ho visto che su Twitter giravano delle GIF. La vera spiegazione è che non mi è mai piaciuto mettere nei miei video telefoni o macchine dei nostri giorni. Sono così presenti nelle nostre vite che quando li vedi nei film ti ricordano che sei nella realtà. Se vedi un iPhone o una Toyota in un film sono anti-narrativi, ti trascinano fuori dalla storia. Se metto un iPhone o un’auto attuale mi sembra di star girando una pubblicità.

Adele hello cellulare video
YouTube/AdeleVEVO

CELLULARI DEL PASSATO –

In effetti, l’attore che nel video di Hello interpreta l’ex amore di Adele, utilizza un riconoscibilissima Motorola V360, popolarissimo cellulare dell’azienda americana commercializzato nel 2005. E, la scelta di utilizzare cellulari di vecchia generazione nel video di Hello ha un significato narrativo:

Ha a che fare con il passato, con una camminata sul viale dei ricordi. È come se lei si stesse guardando indietro, ricordano ciò che è stato.

 

(Photocredit copertina: YouTube/AdeleVEVO)

 

TAG: Adele