Tasse
|

Le entrate a 500mila italiani: «Dove sono le dichiarazioni del 2014?»

Guerra ai furbetti della dichiarazione dei redditi, almeno nelle intenzioni. Questo spiega la lettera dell’agenzia delle entrate, che in 500mila si sono visti recapitare in questi giorni una letterina che chiede: “Dove sono le tue dichiarazioni dei redditi dello scorso anno?”. Ne parla il Messaggero

LE DICHIARAZIONI MANCANTI

Ecco come è andata

Come accennato, grazie all’incrocio delle banche dati, l’Agenzia ha comunicato ieri di aver mandato oltre 500 mila lettere ai contribuenti considerati «a rischio». Che adesso, a stretto giro di posta, dovranno fornire spiegazioni e, nel caso non fossero ritenute sufficienti, mettersi in regola con l’erario. «Questa situazione non implica necessariamente l’evasione volontaria» – ha fatto presente anche il direttore dell’Agenzia, Rossella Orlandi che nei giorni scorsi ha parlato di «padri di famiglia in lacrime e gente disperata» di fronte agli accertamenti perché non sapevano di dover fare la dichiarazione dei redditi, che adesso potranno essere avvertiti in tempo reale e incorrere solo in mini-sanzioni.

E LE ANOMALIE

Solo la settimana scorsa più di 200mila contribuenti invece si sono visti recapitare avvisi per delle “anomalie”

Chi ha ricevuto la lettera per le «anomalie»[…] può adesso presentare il modello Unico Persone Fisiche entro il 29 dicembre 2015 (entro 90 giorni dalla scadenza ordinaria del 30 settembre), beneficiando con il ravvedimento operoso di una significativa riduzione delle sanzioni dovute per la tardiva dichiarazione e per gli eventuali versamenti.

Insomma con la dichiarazione dei redditi non si scherza più. Per fortuna