Facebook
|

Facebook e il nuovo motore di ricerca che trova post vecchi di anni

Facebook apre alla ricerca dei post del passato degli utenti. E chissà che non escano parole, fotografie e pensieri gustosi risalenti ormai ad anni fa e lontani sia nella forma sia nella sostanza dalla nostra quotidianità. Tremate al pensiero? Tranquilli, esiste una soluzione per “proteggersi”.

Facebook
(LIONEL BONAVENTURE/AFP/Getty Images)

FACEBOOK, COME FUNZIONA IL NUOVO MOTORE DI RICERCA

 

Facebook ha confermato l’introduzione di un nuovo motore di ricerca che permetterà agli utenti di fare un salto nel passato delle loro vite. Tutti i post “pubblici” verranno scandagliati alla prima parola chiave immessa e, come riportato da Newstatesman niente scapperà dalla perfezione dell’algoritmo di Facebook. L’unico modo per proteggersi? Mettere il proprio profilo in modalità “private” anche per proteggersi da “Trending”, una demo per una nuova funzione di ricerca per argomenti così da capire di cosa stanno parlando gli utenti.

 

LEGGI ANCHE: J-Ax sbertuccia la Lazio e se la vede brutta su Facebook

 

FACEBOOK, COME MODIFICARE LE IMPOSTAZIONI

Volete quindi evitare che la Rete possa scoprire parte del vostro passato scabroso senza tuttavia bloccare il vostro profilo?  Seguite questi piccoli passi. Andate sull’icona “Impostazioni”, per intenderci quella in alto a destra a forma di lucchetto. Una volta aperto il menu a tendina scegliete “vedi altre impostazioni“. A questo punto cercate l’opzione dedicata che recita: “Vuoi limitare il pubblico dei post che hai condiviso con gli amici degli amici o con il pubblico?”. Cliccate su “Limita i post passati” e ancora su “Limita i post passati”. E il gioco è fatto, la vostra privacy è salva.

Facebook
(LIONEL BONAVENTURE/AFP/Getty Images)