Mattiello
|

Dramma Mattiello: nuova frattura alla tibia

Uno scontro di gioco, l’ambulanza, la notte in ospedale. Federico Mattiello ha vissuto un dolorosissimo, drammatico deja vu: ieri nel corso dell’allenamento è andato a contrasto con un giocatore della Primavera e ha riportato la frattura composta della parte distale della tibia. Un nuovo dramma per il difensore classe 1995 del Chievo, in prestito dalla Juventus, a 228 giorni di distanza dall’infortunio subito nel match contro la Roma dopo un tragico bodycheck con Nainggolan: quella volta fu frattura esposta di tibia e perone, giorni di dolore, lacrime e stampelle e messaggi di solidarietà di tutto il calcio – per primo quello dell’incolpevole centrocampista belga-indonesiano –  i 7 mesi di calvario con l’estate passata sui campi, la difficoltà nel tornare a correre come una volta. Proprio domenica scorsa aveva ritrovato la sua fascia destra, da titolare, contro il Genoa. Ieri la beffa e l’incubo che ritorna.

Mattiello

«Molto probabilmente guarirà in due mesi, senza intervento» – spiega il professor Claudio Zorzi che lo operò a marzo scorso – «Si aggiusta con un normale callo osseo». Nel bollettino medico diffuso in serata gli auguri del club gialloblù: «Il presidente Luca Campedelli, il Direttore Sportivo Luca Nember, il mister Rolando Maran e tutto il ChievoVerona, fanno il più grande in bocca al lupo a Federico per una pronta guarigione. #TornaprestoFede!»

Photocredit copertina Gabriele Maltinti/Getty Images

TAG: Chievo