|

Fabrizio Corona: «Sono un uomo nuovo, ve lo dimostrerò»

«Mi è stata data un’opportunità e vi ringrazio molto, datemene un’altra, sono un uomo nuovo e ve lo dimostrerò, fidatevi di me». Queste le parole di Fabrizio Corona rivolte ai giudici del Tribunale di Sorveglianza di Milano nell’udienza fissata per chiedere la prosecuzione dell’affidamento in prova ai servizi sociali concesso il 18 giugno.

Fabrizio Corona
ANSA / MATTEO BAZZI

 

FABRIZIO CORONA, L’ARRIVO IN TRIBUNALE E IL SOSTEGNO DEI FAN

Fabrizio Corona è arrivato in tribunale in giacca, cravatta e occhiali da vista, accompagnato dai suoi avvocati Ivano Chiesa e Antonella Calcaterra. Ad aspettarlo alcuni fan, salutati dall’ex Re dei paparazzi, con qualcuno che ha gridato al suo indirizzo: «Sei un grande». Il sostituto Pg Antonio Lamanna ha dato parere favorevole alla prosecuzione nella comunità Exodus di Don Antonio Mazzi mentre il Tribunale si è riservato. La decisione finale arriverà nei prossimi giorni.

LEGGI ANCHE: Fabrizio Corona, parla la mamma: «Sono strafelice»

 

FABRIZIO CORONA E L’AFFIDAMENTO A DON MAZZI

Il giudice Giovanna Di Rosa nei mesi scorsi aveva disposto la scarcerazione di Fabrizio Corona, detenuto da quasi due anni e mezzo con l’affidamento temporaneo ad una comunità di don Antonio Mazzi a Lonate Pozzolo, in provincia di Varese. Il magistrato aveva deciso per l’affidamento per l’assenza di pericolosità sociale da parte dell’ex agente fotografico e per il suo passato da tossicodipendente.

(Photocredir copertina: ANSA / MATTEO BAZZI)