Elezioni 2016
|

Why Not, De Magistris assolto in appello

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris è stato assolto nel processo d’Appello dell’inchiesta Why Not. Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il tecnico informatico Gioacchino Genchi sono stati assolti dalla terza sezione penale della Corte di appello di Roma dall’accusa di abuso di ufficio, perché il fatto non costituisce reato, in relazione all’acquisizione illecita, avvenuta nel 2006 nell’ambito dell’inchiesta calabrese ‘Why not’, i tabulati telefonici di alcuni parlamentari senza la necessaria autorizzazione delle Camere di appartenenza. In primo grado, l’ex pm di Catanzaro e il suo consulente erano stati condannati a un anno e tre mesi di reclusione.

PROCESSO WHY NOT

Il 24 settembre 2014 De Magistris, accusato di concorso in abuso d’ufficio, era stato condannato a un anno e tre mesi di reclusione a conclusione del processo sull’acquisizione di utenze telefoniche di alcuni parlamentari relative al periodo in cui era pm a Catanzaro. Stessa condanna era stata comminata al consulente informatico Gioacchino Genchi. Il reato era prescritto. E De Magistris aveva annunciato di voler attendere il verdetto, non rinunciando alla prescrizione.