ballarò
|

“Giallo” a Ballarò: se ne va il capostruttura dopo una lite con Giannini

Luca Mazzà lascia Ballarò: il capostruttura del talk show di Rai3 lascia il programma a causa di una lite con il conduttore, Massimo Giannini. La vicenda è riportata da Annalisa Cuzzocrea sull’edizione di Repubblica in edicola oggi, che spiega come la decisione sarebbe stata presa dal direttore della rete, Andrea Vianello, in seguito alla rottura che si sarebbe consumata tra Giannini e Mazzà, che di Rai3 è anche vicedirettore. All’origine della lite ci sarebbe la famosa replica di Giannini al premier Renzi, sulla libertà d’informazione:

Il punto di rottura tra Giannini e il capostruttura Mazzà risale al giorno in cui il conduttore ha voluto replicare al premier con un editoriale sulla libertà di informazione. Vianello e Mazzà erano contrari, c’era stato un confronto definito da chi c’era «franco e aperto». E il capostruttura avrebbe chiesto di non ricevere l’e mail con il testo dell’editoriale. Un modo, forse, per prendere le distanze. Giannini e Mazzà si conoscono da sempre, hanno cominciato entrambi come giornalisti economici. E il vicedirettore è anche molto amico di Vianello, mentre è – da sempre- su fronti opposti rispetto al direttore del Tg3 Bianca Berlinguer. Non si tratta quindi di dissapori o problemi personali. Ma c’è una diversità di vedute sull’impostazione del programma. Chi naviga in Rai da anni, spiega che è sempre così: «Si avvicinano le nomine e tutti diventano più nervosi. I timori e le cautele aumentano».

MAZZÀ: «È UNA NON NOTIZIA» –

Dal canto suo Mazzà, che diventa capostruttura di Agorà, dopo aver “fatto scambio” con Giovanni Anversa, minimizza il suo addio a Ballarò, negando i problemi con Giannini:

«È una non notizia. Quando mai un capostruttura è diventato oggetto di polemiche di questo tipo. Sono basito». «Sono rimasto di sasso quando ho visto la notizia su Prima Comunicazione, ma ho capito che è una stagione così: si creano casi dal nulla».

(Phorocredit copertina: ANSA/GIORGIO ONORATI)