|

La vera storia dell’uomo che morde due passeggeri in aereo e poi muore

Paura in volo sull’Airbus A320-200 della compagnia irlandese Aer Lingus. L’aereo, partito da Lisbona e diretto a Dublino è stato costretto ad un atterraggio d’emergenza a Cork, quando un ragazzo di 24 anni ha iniziato a correre freneticamente per il veicolo mordendo violentemente due passeggeri. Il ragazzo è stato bloccato dall’equipaggio di bordo, si è sentito male, ha perso conoscenza ed è morto nonostante i diversi tentativi di rianimazione. L’aereo è riuscito ad atterrare alle 17.40 e quando i 168 passeggeri hanno abbandonato il velivolo il personale medico non ha potuto far altro che constatare il decesso. Contemporaneamente veniva arrestata una donna.

IL MEDICO LEGALE –

Il medico legale Margaret Bolster ha rinvenuto all’interno dello stomaco del giovane brasiliano quasi un kg di cocaina, avvolta in 80 ovuli. Uno di questi si è rotto, mandando immediatamente il ragazzo in overdose. Santos Gurjao, stava trasportando droga per un valore di mercato di circa 56.000 euro. La donna arrestata al momento dell’atterraggio era stata trovata in possesso di 1.8 kg di polvere bianca e ha dichiarato che si trattasse di bicarbonato. La sua versione è stata confermata dalla scientifica.