Stupro
|

Gli stupri di due bambine riaccendono la rabbia in India

Monta la protesta in India dopo la morte di due bambine a seguito di stupro. Secondo quanto riportato dalla Bbc gli eventi che hanno scatenato la rabbia della popolazione sono due. Una coppia di diciassettenni è stata arrestata per aver abusato di una piccola di due anni e mezzo mentre tre uomini sono stati bloccati dopo aver violentato una bimba di cinque anni.

Stupro
(SAJJAD HUSSAIN/AFP/Getty Images)

 

STUPRO IN INDIA, LA RABBIA DEGLI ABITANTI DI DELHI

 

Entrambi i fatti sono accaduti a Delhi, il primo nella zona ovest, il secondo nella zona est. La polemica è finita anche sui giornali con l’Hindu che ha sottolineato come le violenze sessuali siano una realtà a Delhi e come queste ormai interessino ogni famiglia. I genitori ormai spaventati pensano a qualsiasi modo per evitare problemi alle proprie figlie. Molti osservatori hanno poi aggiunto che la rabbia per gli stupri avvenuti nel 2012 è ormai svanita, con il Paese che non si è più assicurato a proteggere le proprie donne. Questa è stata anche la domanda della blogger Jyotsna Mohan Bhargava al sito NDTV. Il governatore di Delhi Arvind Kejriwal ha criticato la polizia locale, gestita dal governo federale, per non essere riusciti a garantire la sicurezza alle donne ed alle bambine della città.