INTER-JUVENTUS PROBABILI FORMAZIONI
|

INTER-JUVENTUS: le probabili formazioni

INTER-JUVENTUS PROBABILI FORMAZIONI

 

E sono 165. Tante volte si è giocato il derby d’Italia e a Milano i padroni di casa non lo vincono da troppo tempo. Era l’anno del triplete e siglarono il trionfo Maicon ed Eto’o, un 2-0 nell’aprile del 2010. Un tabù da sfatare, ma non per Icardi, che a nessuna squadra ha segnato quanto alla Juventus (ben 6 reti tra Samp e nerazzurri). Il bilancio vede l’Inter a 34 vittorie contro le 22 degli ospiti (l’ultima a maggio scorso, per 1-2) e 26 pareggi, con un 129 reti a 91 all’attivo. I milanesi, a oggi, doppiano i sabaudi: 16 punti in questo campionato per i primi, solo 8 per i campioni d’Italia.  Pochi dubbi per l’Inter, che potrebbe confermare una delle sorprese di questo campionato, Telles, al posto dell’ancora convalescente Juan Jesus, e che vede una lotta a tre per l’ultimo posto a centrocampo: a ora Guarin sembra in leggero vantaggio su Kondogbia e Biabiany (bella storia la sua: fermo per un anno per un problema cardiaco, ora è la prima riserva del Mancio). L’Inter ritrova Murillo – uno che iniziò a giocare proprio grazie all’Inter Campus a Barranquilla, iniziativa che lì puntava più a togliere ragazzi ai narcos che a trovare campioni – e così in difesa probabilmente si schiererà a quattro. Miranda e Murillo, con Santon e Juan Jesus ai lati (anche se non si esclude una linea a tre con Santon più alto e magari Medel arretrato al posto di uno dei tre rimasti, forse proprio Murillo). Handanovic ovviamente tra i pali, mentre sulla mediana sicuri del posto sono i mastini Medel e Felipe Melo. Con Guarin, probabilmente. Davanti giocheranno Jovetic e Perisic a supporto di Icardi.

SEGUI > INTER-JUVENTUS DIRETTA

SEGUI > INTER-JUVENTUS DIRETTA STREAMING

INTER-JUVENTUS PROBABILI FORMAZIONI
Valerio Pennicino/Getty Images

LEGGI > Inter-Juventus, la presentazione

La Juventus dietro sarà con il solito bunker: capitan Buffon protetto da Chiellini, Bonucci e Barzagli. In mezzo rientra Marchisio, che formerà un reparto da sogno con Evra, Pogba, Khedira e Cuadrado. Davanti nonostante il recupero di Mandzukic giocheranno Morata e Dybala. Tre però i ballottaggi: Hernanes, nonostante il pessimo periodo di forma fisica e tecnica, potrebbe partire titolare al posto di un acciaccato Pogba e magari cercare la capriola d’esultanza dell’ex, Zaza o Mandzukic potrebbero inserirsi nell’undici in caso di mancato recupero di Morata e Alex Sandro, finora ombra molto costosa, potrebbe insidiare Evra.

Photocredit copertina Marco Luzzani/Getty Images