Beppe Grillo Roma
|

Italia 5 Stelle, Grillo improvvisa un comizio: «Siamo come l’arca di Noè»

Il suo intervento è atteso per le 18, come momento conclusivo di Italia 5 Stelle. Ma Beppe Grillo ha improvvisato in mattinata un giro tra gli stand della kermesse organizzata dai pentastellati all’Autodromo di Imola, improvvisando un comizio. Assalito giornalisti e attivisti, il leader M5s è salito sul tavolo dello stand di Camera e Senato, per poi rivendicare: «Noi siamo come l’Arca di Noè. Quando Noè cominciò a costruirla c’era il sole e la moglie lo prese per pazzo. Noi siamo un arca di disadattati. La nostra forza è la disperazione, l’utopia di liberarci di un mondo che non ha più senso».

GRILLO E LA POLITICA

Compromessi per andare al governo? «Si ma certamente, sui progetti tutti i compromessi del mondo. Ma se compromessi vuol dire aprire centrali a carbone o inceneritori, allora quella è un’altra cosa…», ha aggiunto Grillo. Poi, ha scherzato con i giornalisti: «Sulle unioni civili ci sarà il voto dei 5 Stelle? Guardami negli occhi, 1,2,3…. E dimentica la domanda».

Anche il guru Casaleggio è stato intervistato dai cronisti presenti: tra le priorità di un possibile futuro governo del Movimento 5 stelle, ha spiegato, «la prima cosa è eliminare la corruzione con l’onestà; poi bisogna mettere mano alla giustizia ed eliminare la prescrizione». Poi ha aggiunto: «Bisogna mettere le persone oneste nelle amministrazioni: saranno scelte dalla fedina penale, i sospettabili non sarà possibile sceglierli»