|

I migranti che si nascondono in un camion con dentro un orso polare

Migranti,

un gruppo di migranti ha provato ad attraversare l’Eurotunnel di Calais in un camion che trasportava un orso polare chiuso in una gabbia. L’incontro con l’animale è durato circa 10 minuti, quando i profughi sono stati salvati dalla polizia che ha ispezionato il veicolo prima che fosse caricato sul treno che ha poi portato l’orso polare in Inghilterra.

MIGRANTI EUROTUNNEL

L’Eurotunnel di Calais, l’infrastruttura ferroviaria che collega sotto la Manica la Francia all’Inghilterra, è uno dei punti più simboli della crisi dei migranti. Insieme a Lampedusa, le isole greche e il muro ungherese alzato per deviare la rotta balcanica in questo luogo si palesano le difficoltà dell’Europa a gestire l’imponente arrivo di una massa di persone in cerca di una vita migliore. Decine di migliaia di migranti continuano a cercare di attraversare la Manica in modi pressoché impossibili, assaltando i tir e i treni che attraversano l’Eurotunnel. Purtroppo diversi di questi tentativi sono finiti in tragedia, con almeno una decina di persone uccise dai treni mentre si muovevano lungo i binari prima o dentro lo stesso tunnel. Alcun migranti sono invece stati più fortunati nell’incredibile incontro avuto con un orso polare di nome Nissan. Tre profughi sono entrati in un camion nel tentativo di nascondersi dentro e così attraversare l’Eurotunnel. Quando le porte sono state aperte i tre migranti si sono però trovati di fronte un orso polare, in arrivo dall’Europa orientale e destinato a uno zoo di Doncaster chiamato Yorkshire Wildlife Park. Nissan è stato trasferito in aereo dallo zoo di Mosca, ma dopo il volo fino a Francoforte l’orso ha fatto il resto del viaggio su strada. Nissan era ovviamente collocato in una gabbia, così che i tre migranti hanno subito solo un grosso spavento secondo i testimoni. Nissan è arrivato nel frattempo in Inghilterra, mentre i migranti dell’Eurotunnel di Calais dovranno provare un’altra volta a raggiungere il Regno Unito.

LEGGI ANCHE

I «30 euro al giorno» e tutte le altre bufale sui migranti

Migranti, l’UE sceglie la chiusura

Perchè lo smartphone è indispensabile per i migranti

Photo credit: Twitter