Chris Harper Mercer
|

Gli Stati Uniti resteranno in Afghanistan

Gli Stati Uniti manterranno 5.500 uomini in Afghanistan anche dopo il 2016, Obama ha annunciato la novità poco fa. le condizioni del paese non consentono ancora il disimpegno.

obama afghanistan

GLI STATI UNITI RESTERANNO IN AFGHANISTAN –

Dal 2016 in avanti la presenza americana in Afghanistan avrebbe dovuto rimanere puramente simbolica, ma come ha dimostrato anche la recente presa di Kunduz da parte dei talibani, il governo e l’esercito dell’Afghanistan non sono in grado di far fronte da soli alla minaccia.

TUTTI D’ACCORDO –

La decisione è stata presa di concerto dopo mesi di colloqui con i leader afgani, il Pentagono, gli ufficiali sul campo e i consiglieri della Casa Bianca, il nuovo piano prevede il ritiro di parte dei quasi 9.800 militari americani presenti nel paese a 2016 inoltrato e la permanenza,  per ora a tempo indeterminato, di 5.500 soldati americani. Alle truppe da combattimento americane andranno comunque aggiunti gli addestratori e i consulenti già presenti e andrà affiancata la missione NATO, che difficilmente si disimpegnerà lasciando agl USA tutto il peso del sostegno a Kabul.

LEGGI ANCHE: Afghanistan, i talibani attaccano Kunduz

GLI AFGANI NON SONO ANCORA PRONTI –

La decisione è arrivata dopo che numerosi ufficiali americani hanno confermato al presidente l’elevato grado d’impreparazione e la scarsa affidabilità dell’esercito afgano, che dopo 14 anni i miliardi di dollari investiti in armi e addestramento non è ancora in grado di fronteggiare i guerriglieri che calano dalle montagne a ogni primavera. Opinione dimostata sul campo dalla recente presa di Kunduz da parte dei talibani.