maltempo meteo
|

Maltempo, due morti nel Beneventano. Una 70enne travolta dal fango

Il maltempo nel centro Italia continua a mietere vittime. Tre persone sono morte ieri per l’ondata di piogge di ieri. Nella notte un’anziana ha perso la vita in Campania, nel Beneventano, dopo essere stata travolta dal fango. Un uomo di 70 anni, sempre nel Beneventano, è deceduto per un malore mentre ripuliva un deposito. Esonda il fiume Calore a Benevento.

MALTEMPO, 70ENNE TRAVOLTA DAL FANGO A BENEVENTO –

La donna, 70enne, è stata travolta dall’acqua nella propria abitazione, a Pago Veiano. Il fatto è avvenuto nella notte, precisamente in contrada Iscalanoce. La donna era uscita dalla sua abitazione durante il temporale, è poi stata travolta dalla furia dell’acqua. L’anziana pensionata, che viveva da sola, si è probabilmente impaurita vedendo le strade ridursi a torrenti, temendo di essere sorpresa in casa da uno smottamento. Il suo corpo è stato trascinato dall’acqua mista a fango, è stato ritrovato in mattinata dai carabinieri di Pietrelcina. A Montesarchio intanto, sempre nel Beneventano, alla contrada Varoni, ha perso la vita il titolare di un deposito in uno scantinato, che si era allagato nel corso della notte. L’uomo, 70 anni, è morto per un malore mentre ripuliva lo stabile. La vittima era sofferente di cuore.

Nella provincia di Benevento, come informa una nota del Ministero della Difesa, è attivo personale dell’Esercito con due assetti: uno di movimento terra ed un altro di idrovore. Nelle prossime ore saranno impiegati altri tre assetti di idrovore. «Abbiamo attivato, inoltre, un assetto per il ripristino dell’energia elettrica», si precisa nella nota. A benevento inoltre le scuole di ogni ordine e grado sono chiuse per la giornata di oggi, mentre sulla ripartenza delle attività si deciderà nel pomeriggio. Anche i mezzi pubblici sono stati parzialmente ritirati per evitare intralcio alla circolazione dei mezzi di soccorso.

 

LEGGI ANCHE: Maltempo nel centro Italia: tre vittime. A Tivoli esonda l’Aniene

 

Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha fatto sapere di seguire direttamente, costantemente e con apprensione la grave ondata di maltempo che sta colpendo il Paese. Il capo del governo è in continuo contatto con il Dipartimento della Protezione Civile e con i governatori delle regioni colpite. «In contatto costante con la Protezione civile per seguire la grave ondata di maltempo che ha colpito il centro-sud Italia», è il tweet.

 

MALTEMPO, MERCOLEDÌ TRE VITTIME –

È deceduto per infarto una delle tre vittime del maltempo di ieri, Giovanni Tolli, il 67enne di Tagliacozzo, in provincia dell’Aquila. Ieri era stato trovato senza vita nella cantina allagata della sua abitazione. La causa del decesso è stata accertata dal medico legale che ha effettuato la ricognizione cadaverica. Nella serata di ieri si era diffusa la notizia che l’uomo fosse deceduto per una scarica elettrica favorita dall’ambiente saturo di umidità. In realtà l’uomo, cardiopatico, è morto per lo sforzo compiuto nel tentativo di arginare la penetrazione dell’acqua nella sua abitazione. Ieri a Paliano, alle porte di Frosinone, ha poi perso la vita un uomo di 40 anni, Giorgio Padovani, meccanico dell’Atac. Il mezzo su cui viaggiava con altre due persone è finito in una voragine che si è aperta a causa della pioggia. L’uomo non è riuscito a uscire in tempo dall’abitacolo sommerso dall’acqua, mentre si sono salvati gli altri occupanti. Sempre ieri, infine, una donna di 51 anni, Adonia Sabatini, residente a Civitella Roveto, in provincia dell’Aquila, è stata travolta dal muro di contenimento della sua abitazione, crollato per una frana. Quando i vigili del fuoco sono riusciti a recuperarla sotto le macerie la 51enne era già morta.

(Foto di copertina: Ansa)

TAG: Maltempo