radio padania matteo salvini
|

Inchiesta Lombardia, Salvini “evoca” il complotto dei giudici: «Attacco politico alla Lega»

Da mesi ormai vuole prendere il posto del Cav alla guida del centrodestra. In attesa di completare l’Opa a trazione leghista, Matteo Salvini per ora si accontenta di “emulare” Berlusconi. Almeno nelle accuse alla magistratura, un vecchio mantra dell’ex premier azzurro. Il motivo? Basta ascoltare come il rampante leghista ha commentato l’inchiesta sulla Sanità in Lombardia, che ha portato all’arresto del vicepresidente azzurro della Regione Mario Mantavani, con le accuse di concussione, corruzione aggravata e turbata libertà degli incanti, e l’indagine per turbativa d’asta sull’assessore leghista Massimo Garavaglia. «La Giunta Maroni rischia? E perché mai? È un attacco politico alla Regione meglio governata d’Italia per nascondere le beghe di Renzi, di Marino e del Pd». Tradotto, ora Salvini evoca un (presunto) complotto anti-Carroccio, “ordito” dai giudici, in difesa di Renzi.   

Matteo Salvini
ANSA/FABIO CAMPANA

Guarda anche: Arresto Mantovani, Berlusconi: «Persona corretta, l’inchiesta ci ha stupito»/VIDEO

SALVINI IMITA IL CAV, ATTACCO AI GIUDICI: «ATTACCO POLITICO ALLA LEGA» –

Un attacco totale contro le toghe, accusate di tramare contro la Giunta Maroni. La stessa che ora dovrà però affrontare la mozione di sfiducia già annunciata dal Pd e dal Movimento Cinque stelle contro il governatore leghista: «Pronta e sarà discussa martedì», ha spiegato il segretario lombardo del Pd, Alessandro Alfieri. «Maroni deve andare a casa, 2 anni e mezzo fa era arrivato con le scope e poi c’è stato lo stesso andazzo di prima: il vicepresidente arrestato, lui indagato e indagato anche il suo assessore braccio destro».

l M5S invece ieri ha contestato l’amministrazione lombarda portando pure delle arance al convegno per la trasparenza e la legalità che doveva essere aperto proprio da Mantovani, tra gli ultimi fedelissimi del Cav.

Leggi anche: Riforme, altro che Vietnam. Renzi incassa, opposizioni irrilevanti. E Napolitano apre l’affaire Italicum

Pazzesco.L’assessore al Bilancio di Regione Lombardia, leghista onesto e concreto, è indagato (e sputtanato da…

Posted by Matteo Salvini on Martedì 13 ottobre 2015

 

Salvini, però, insiste: non ci saranno ripercussioni per la Giunta: «Ma figurati, qualche giudice si è alzato male! Ricordo che la Regione Lombardia l’anno scorso ha curato un milione e mezzo di persone e centinaia di migliaia di italiani arrivati dalle altre regioni. Ieri c’è stata una giornata di sputtanamento mediatico su la migliore sanità europea e anche sulla Lega». Sarà la magistratura ad accertare, al di là del complotto  “agitato” dal segretario federale della Lega e aspirante premier.

MARONI: «ACCUSE NON RISCONTRATRE, NON CI SONO TANGENTI» –

Maroni però non vuole nemmeno ipotizzare conseguenze per la sua Giunta: «Scoprirete che non c’è stata turbativa d’asta. Sono tutte accuse per ora non riscontrate», ha attaccato il governatore.«Non ci sono tangenti pagate per la sanità in Lombardia».