Beppe Grillo comunarie m5s Roma
|

Il candidato per le comunali di Roma secondo Beppe Grillo

«Decidiamo con gli iscritti, con la rete, come abbiamo sempre fatto». Beppe Grillo non cambia nulla per la corsa al Campidoglio. Le “comunarie” si faranno. Meglio un volto semi sconosciuto che un parlamentare. «Se gli italiani e i romani preferiranno una persona nota, un luminare non cambierà niente. Se invece decideranno di provare a vedere cosa fanno le persone del Movimento 5 Stelle allora vedremo. Può darsi che saremo i peggiori però chiediamo che ci venga data una possibilità».

LEGGI ANCHE: Campidoglio, M5S. Lombardi: «I cittadini sceglieranno le prime 5 cose che farà il sindaco di Roma»

BEPPE GRILLO: “COMUNARIE, SOLITO METODO M5S PER ROMA”

– Il leader del Movimento 5 stelle, a Genova, fra una trofia al pesto da servire e l’altra ha messo così fine ad ogni ipotesi per un candidato di peso al comune di Roma. Niente parlamentari. Nemmeno “professoroni”. «Ci interessano persone che abbiano personalità, competenza e che siano sane. Non vip», ha sottolineato. Così restano in campo i magnifici quattro, ovvero i consiglieri capitolini tra cui l’ex candidato sindaco Marcello De Vito e i compagni di Movimento Enrico Stefano, Virginia Raggi e Daniele Frongia da smazzare in ospitate alle tv nazionali e nelle agorà. Dead line gennaio: entro inizio anno il Movimento avrà il suo cavallo di battaglia.

(in copertina foto ANSA / PAOLO ZEGGIO)