padre tony adams
|

Padre Tony Adams confessa: «Ho fatto sesso in Vaticano per fare carriera»

«Ci sono veramente molti gay in Vaticano, come fuori, ma non ne parlano mai». Padre Tony Adams, il sacerdote gay americano 73enne si confessa al programma di Retequattro “La Strada dei Miracoli” e afferma: «La maggioranza dei preti sono gay ma non parlano mai».
In merito alla presunta relazione sessuale avuta con un importante vescovo polacco, poi travolto da uno scandalo di pedofilia, l’ex cerimoniere pontificio Tony Adams, ha risposto: «Volevo fare carriera e ho fatto questo solo per motivi politici, in molti lo fanno». E continua, «Il coming out una volta era molto diverso da oggi, oggi è molto più facile. All’epoca non dissi niente al mio vescovo, i preti non ne parlano di questo – e prosegue – I miei amici preti hanno avuto una vita molto strana, senza amore, senza amici, solo in vacanza avevano una vita sessuale e così – ha concluso – ho pensato che questa non fosse una bella vita».

LEGGI ANCHE: Don Gino Flaim, rimosso il sacerdote che giustifica i pedofili: «Andrò a dire la predica al bar»

PADRE ADAMS: “SARO’ PRETE PER SEMPRE”

– Padre Adams, che non è mai stato ridotto allo stato laicale e non ha mai subito una scomunica (ma solo un allontanamento dalla sua diocesi americana), su Papa Francesco ha detto: «Sarò un prete per sempre, non ho sbagliato e penso che anche il Papa, in cuor suo, voglia cambiare tutto questo, ma ha paura, ma non so perché abbia paura».

(in copertina foto SAMUEL KUBANI/AFP/Getty Images)