|

Arriva « Asterix e il papiro di Cesare»

Il trentaseiesimo Asterix è intitolato Asterix e il papiro di Cesare, stampato in 4 milioni di copie, due destinate alla Francia e due all’estero, spera di rinverdire le glorie della famosa serie uscita dalla fantasia di Goscinny e Uderzo, i papà degli irascibili galli. Sarà in vendita dal 22 ottobre.

 

Asterix e il papiro di Cesare

IL TRENTASEIESIMO ASTERIX –

Presentato in una conferenza stampa alla quale insieme allo sceneggiatore Jean-Yves Ferri e al disegnatore Didier Conrad erano presenti Albert Uderzo e la figlia di René Goscinny (defunto nel 1977), Asterix e il papiro di Cesare rappresenta una ripartenza per il personaggio dei fumetti più amato di Francia. Un nuovo inizio dopo gli anni segnati prima dalla scomparsa di Goscinny e poi dall’invecchiare di Uderzo, che ora ha 88 anni. L’albo è incentrato sul tema dell’informazione e la storia ruota attorno alla pubblicazione del De bello Gallico da parte di Giulio Cesare.

LEGGI ANCHE: Il ritorno di Asterix

DAL VILLAGGIO GALLICO AL VILLAGGIO GLOBALE –

Il cattivo della situazione è interpretato da Bonus Promoplus, consigliere ed editore di Cesare. Ad arricchire la trama ci saranno poi Doublepolémix, un corrispondente di un giornale di Lutezia che assomiglia molto Julian Assange, Le Mundus, oltre a Résowifix nel ruolo di un geek, l’astrologo Appolosix et e al druido Gazdechix. Un’avventura che è meglio non anticipare troppo, che rilancia il villaggio dei galli al centro del villaggio globale di epoca romana.