|

Scambia colla per collirio e sigilla l’occhio del’amica per una settimana

Katherine Gaydos, di Lantana, in Florida, ha chiamato un’amica perché l’aiutasse a mettere del collirio, ma è finita con una palpebra incollata per una settimana.

LA COLLA AL POSTO DEL COLLIRIO –

Katherine Gaydos aveva soffiato via le foglie dal suo giardino con l’apposito apparecchio, ma della polvere o un frammento di foglia le era finito nell’occhio irritandola. Allora ha pensato bene di chiamare in soccorso una vicina, che è prontamente arrivata con un collirio che collirio non era, nella boccetta portata da casa c’era infatti della colla per incollare le unghie finte sopra quelle vere.

LA MERAVIGLIOSA SANITÀ AMERICANA –

Avvertita che qualcosa non andava da un tremendo bruciore, la donna ha cominciato ad urlare di chiamare il 911 ed è quindi finita in una clinica specializzata. E qui la brutta sorpresa, perché il dottore le ha dato degli antibiotici e basta, perché le donna non si poteva permettere di pagare di più. Dopo che la storia ha fatto notizia localmente, l’ospedale l’ha richiamata e le ha aperto la palpebra, fissandole un appuntamento per togliere la colla residua finita sulla cornea in un secondo tempo. Il Palm Beach Eye Center ha rifiutato ogni commento alla stampa, ma intanto la signora è rimasta per una settimana con l’occhio chiuso.

LEGGI ANCHE: Le 9 cose che non sai sui tuoi occhi, e che ti fanno maleFoto

UN INCIDENTE FIN TROPPO FREQUENTE –

Un incidente non raro come si potrebbe credere, Huffington Post ha sentito un esperto che ha visto parecchi casi del genere e che ha fornito consigli rassicuranti: correre subito da un dottore, ma niente panico, non si rischia di perdere la vista, come non la perderà la signora Gaydos, che non dovrebbe conservare alcuna lesione permanente. Più prezioso ancora è invece il consiglio di natura pratica: tenete lontano il collirio dalle colle o da altre sostanze con contenitori simili.