|

L’ingorgo da record in Cina

Le partenze per la «golden week», la settimana di vacanza in occasione della festa nazionale cinese, sono state più intelligenti del rientro, almeno a giudicare dalle immagini girate ai caselli di Pechino il 6 ottobre scorso. Il mare d’auto di ritorno nella capitale della Cina e provenienti dalla Macao-Hong Kong-Pechino, si è allungato per chilometri lungo l’autostrada, rallentato da un nuovo casello. A scatenare il caos è stata proprio la costruzione del nuovo casello alle porte della capitale, che ha circa 20 milioni d’abitanti, che a differenza del precedente che esibiva 50 porte, ne offre solo 20. Migliaia di auto si sono quindi arrestate di fronte alla strozzatura troppo accentuata e molti automobilisti hanno impiegato alcune ore prima di riuscire a lasciare l’autostrada.

 LEGGI ANCHE: La Cina apre ai carbon credit