|

Il Paese in cui i minori possono sparare

In Inghilterra se hai 10 anni puoi avere il porto d’armi

In Regno Unito centinaia di bambini in età scolare hanno ottenuto una licenza per l’uso di armi da fuoco negli ultimi tre anni. Lo rivela il Daily Mail.

I NUMERI – Tra il 2008 e il 2010 sono stati 281 i bambini, dall’età massima di 11 anni, ad aver ottenuto il porto d’armi. Il più giovane di questi ragazzi ha sette anni, ed ha ottenuto la licenza, di tipo sportivo, nel 2010 nella contea di Gloucester. Cinque licenze sono state date a bambini di otto anni, 25 a piccoli di nove, 92 per i diecenni e infine 158 per i grandicelli, ovvero i ragazzi di 11 anni, mentre le licenze totali concesse nello stesso triennio ai minori di 16 anni sono in totale 4.771.

REVOLVER SI, FUCILI NO – La statistica è stata resa nota dalla Camera dei Comuni in occasione del dibattito su una proposta di legge che vieti ai bambini la possibilità di sparare. Al momento il divieto vale solo per l’uso di armi da fuoco del tipo “revolver”, che possono essere usati solo a partire dal quattordicesimo anno di età. Eppure secondo la legge inglese non c’è limite per i fucili da caccia. Al momento per ottenere una licenza, se si è minorenni, è necessario presentarsi da un agente con un adulto superiore a 21 anni a fare da garante.

E LA RESPONSABILITA’? – Il deputato laburista Thomas Docherty ha proposto l’introduzione di una legge che vieti a tutti i minori di 10 anni, l’età in cui si è ritenuti legalmente responsabili di un crimine, di poter usare un’arma da fuoco. “Questi bambini sono al di sotto dell’età minima necessaria per essere ritenuti legalmente responsabili delle loro azioni e nonostante questo possono usare delle armi da fuoco. La cosa va limitata. Spero che il governo accetterà la mia proposta”.