Eiffel 65
|

Che fine hanno fatto gli Eiffel 65

Ve lo state chiedendo in parecchi. Voi, che inconsciamente avete Voglia di dance all night, voi che siete Quelli che non hanno età, voi che Da Ba Dee e Da Ba Dee sotto la doccia lo cantate spesso e volentieri. Proprio voi vi state interrogando su che fine abbiano fatto gli Eiffel 65. Magari non vi ricorderete quanti erano, chi erano, i titoli e il numero degli album ma ogni tanto vi torna in mente un motivetto, magari lo passa la radio o vi capita su YouTube, quella nostalgia fine anni 90 si impossessa inesorabilmente di voi ed è impossibile resistere. Vi tranquillizziamo subito: gli Eiffel sono ancora tra noi e non sono cambiati di una virgola. Certo il grande pubblico li ha un po’ persi di vista ma Gianfranco Randone detto Jeffrey Jey, Maurizio Lobina alias Maury e Gabriele Gabry Ponte – sì, sono tre e avevate i loro nomi sulla punta della lingua, lo sappiamo – continuano a cantare, a produrre musica, a fare concerti e ospitate in giro per l’Italia in ricordo dei bei tempi, remixare canzoni di altri (Jeffrey) e fare i giudici ad Amici (Ponte).

Posted by Maurizio Lobina on Mercoledì 23 settembre 2015

 

LEGGI ANCHE Make Your Festival: quattro chiacchiere con i Joe Victor

Se però la domanda “Che fine hanno fatto gli Eiffel 65?” se l’è posta anche il più popolare sito web di gossip americano TMZ vuol dire che tutti ci siamo persi qualche pezzo. D’altronde nonostante gli annunci non pubblicano un loro disco dal 2003 e le radio e le discoteche passano pezzi ancora di successo – Blue ha fatto più di 100 milioni di visualizzazioni, Move your body 10 milioni, Too much of heaven 4 – ma chiaramente datati. Le ultime riportano di un possibile nuovo lavoro sempre con il nome Eiffel 65 ma senza Gabry Ponte per presunte divergenze con gli altri due membri del gruppo i quali dal canto loro continuano a portare la musica dance pop in giro per i club.

Photocredit copertina Facebook/Eiffel65