prefetti
|

Migranti economici? Il Times: «Piano Ue per espellerne subito 400mila»

L’Unione Europea ha intenzione di espellere 400mila migranti  in poche settimane e di creare una nuova unità di guardia delle frontiere all’interno dell’agenzia Frontex. A scrivelo è oggi è il quotidiano britanico Times, che cita un documento segreto di Bruxelles.

 

LEGGI ANCHE: Intervento in Iraq anti-Isis? Pinotti: la decisione dovrà passare «al vaglio del Parlamento»

 

MIGRANTI, PROPOSTA UE: VIA CHI NON È UN RIFUGIATO –

Il pugno di ferro dell’Europa secondo il Times riguarderebbe i migranti economici. Si tratta precisamente dei 400mila stranieri entrati nei confini Ue la cui rischiesta di asilo è stata respinta. I migranti saranno rimpatriati nel giro di poche settimane e in caso di rifiuto dei paesi di origine Bruxelles potrà ritirare gli aiuti o respingere le richieste di visti. «L’aumento dei tassi di rendimento dovrebbero fungere da deterrente per l’immigrazione irregolare», è uno dei passaggi del documento. La proposta contiene anche un invito degli Stati Ue ad essere più attivi nelle identificazioni e nelle espulsioni. «Gli Stati membri – si legge – devono rilasciare sistematicamente i provvedimenti di rimpatrio, adottare tutte le misure necessarie per farli rispettare e fornire le risorse adeguate per l’identificazione e il rimpatrio».

MIGRANTI, PROPOSTA UE: COINVOLTI NIGER ED ERITREA –

L’operazione dell’Unione Europea potrebbe dunque coinvolgere paesi come il Niger, l’Eritrea, il Mali, la Somalia, l’Etiopia: se rifiuteranno di riprendersi i loro migranti economici. L’accordo prevede anche la detenzione preventiva di coloro che devono essere esplusi allo scopo di evitare la fuga. Il piano si applicherebbe solo ai paesi dell’area Schengen, che non include Irlanda e Regno Unito. Secondo il Times la bozza dovrebbe essere discussa domani nel corso della riunione dei ministri dell’Interno sull’immigrazione.

(Foto di copertina: ANSA/ CARLO ALESSI)

TAG: migranti