Maurizio Landini
|

Maurizio Landini: «occupare le fabbriche? Si, per difendere il lavoro»

Maurizio Landini si dice pronto ad azioni eclatanti pur di difendere il lavoro. Il segretario della Fiom avrebbe detto ai microfoni di Agorà su Raitre, e lo riporta una nota della trasmissione, che sarebbe pronto a «occupare le fabbriche. Sarei pronto a farlo per difendere il lavoro».

Maurizio Landini
ANSA/GIORGIO BENVENUTI

 

LEGGI ANCHE: Whirlpool. Renzi prende in giro Landini: «La sedia non brucia»

MAURIZIO LANDINI: «DEMOCRATICAMENTE SIAMO PRONTI A DETERMINATE AZIONI»

«Oggi qualsiasi azienda che chiude è persa per sempre. Per difendere posti di lavoro e crearne di nuovi siamo pronti ad utilizzare, democraticamente come abbiamo sempre dimostrato, determinate azioni». Le parole di Maurizio Landini seguono l’azione dei dipendenti Air France-KLM che nella giornata di ieri hanno picchiato i rappresentanti dell’azienda all’esterno della sede a Roissy. I sindacati chiedono al governo di scongiurare i licenziamenti auspicando un impegno per il riassetto: «Solo un progetto industriale fondato su uno sviluppo ambizioso potrà suscitare l’adesione dell’insieme dei dipendenti Air France». I sindacati hanno ricordato che il governo detiene il 17 per cento di Air France ed alle accuse di violenze hanno risposto: «Chi semina vento semina tempesta». (Photocredit copertina ANSA/GIORGIO BENVENUTI)