|

Cadavere trascinato da un blindato a Sirnak, scandalo in Turchia

Non è piaciuta ai turchi, curdi o meno, l’immagine del cadavere di un uomo legato con una catena e trascinato per le strade di Sirnak,  nel sud-est della Turchia a maggioranza curda, da un blindato delle forze di sicurezza turche. Secondo i media turchi, il corpo appartiene a un parente della deputata Hdp Leyla Birlik, eletta nella stessa circoscrizione di Sirnak. Del fatto esiste anche una testimonianza in video, girata dall’interno del blindato. Contrariato il premier turco, Ahmet Davutoglu, che su Facebook ha definito «inaccettabile» l’episodio e «il fatto che circolino queste immagini di un terrorista morto mentre attaccava i poliziotti con degli esplosivi a Sirnak», che messa così sembra un’arrabbiatura perché si è venuto a sapere. Il ministro dell’Interno ha annunciato un’indagine in riferimento all’operato delle forze di sicurezza.

sirnak

 LEGGI ANCHE: In marcia per liberare Cizre, la città curda assediata in Turchia

 

TAG: Sirnak, Turchia