Iene padre biologico disconoscimento figli
|

Cosa prova un padre che scopre che due delle sue tre figlie non sono sue

Nella puntata de Le Iene andata in onda ieri sera, Luigi Pelazza ha raccontato la storia di Franco, un uomo – padre di tre figlie – che ne ha disconosciute due dopo aver scoperto che non erano biologicamente figlie sue. Davanti alla telecamera de Le Iene – dove non mostra mai il volto – Franco racconta di aver scoperto parte della verità durante un litigio con un collega di lavoro che gli ha detto di «controllare bene la figlia di mezzo perché somigliava al suo capo-officina», il diretto responsabile di Franco.

Iene padre biologico disconoscimento figli
Foto: Mediaset/Le Iene

«NON SONO FIGLIE MIE» –

Una volta tornato a casa, Franco si rende conto dell’evidenza: la somiglianza della figlia dodicenne con il suo capo è tale che l’uomo decide di acquistare su Internet un test per il dna e, con la scusa di controllare le carie, ha prelevato dalla ragazzina un campione di saliva che, insieme a un suo campione, ha spedito a questa società che qualche giorno dopo gli ha recapitato a casa l’esito dell’esame: nessuna compatibilità genetica.  A quel punto, Franco decide di andarsene di casa. Pochi giorni più tardi ha un incontro con sua moglie che, oltre ad ammettere che la loro seconda figlia era in realtà frutto di una relazione con il capo di Franco, gli rivela che anche la prima figlia, ormai adolescente, non è biologicamente figlia sua, ma di un suo amico di vecchia data. La terza, invece, sarebbe figlia sua. Arrabbiato, Franco decide di chiedere il divorzio dalla moglie e il disconoscimento delle due ragazzine. Questo anche per non pagare gli alimenti: 700 euro mensili di cui l’uomo non dispone.

Iene padre biologico disconoscimento figli
Foto: Mediaset/Le Iene

I FIGLI SONO DI CHI LI PROCREA O DI CHI LI CRESCE? –

Spinti dalla domanda se i figli siano di chi li procrea o di chi invece li cresce, la troupe de Le Iene è andata a intervistare l’amico di Franco che sarebbe il padre biologico della prima figlia. L’uomo racconta che non solo sarebbe sempre stato consapevole della sua paternità, ma che avrebbe fatto in tutto e per tutto da padre alle tre bambine, condividendone con loro anche i momenti più intimi del loro processo di crescita. Non solo: l’uomo avrebbe provveduto anche al mantenimento economico delle ragazzine, in quanto i loro genitori avevano il vizio del gioco, restando spesso senza soldi. Il capo-officina di Franco, invece, dice di non essere mai stato al corrente di essere il padre della secondogenita del suo collega di lavoro. Tuttavia, sottolinea di non essere intenzionato a provvedere ai bisogni della ragazzina in qualità di padre biologico perché «i figli sono di chi li cresce».

Iene padre biologico disconoscimento figli
Foto: Mediaset/Le Iene

UN FIGLIO SU DIECI –

Viene interpellata anche la madre che, in tutta questa storia è l’unica ad essere la madre sia biologica che affettiva delle tre bambine. La donna racconta di un matrimonio finito ancora prima di iniziare, e di relazioni extraconiugali intrattenute dalla donna ma sempre dichiarare al marito che, a suo dire, sarebbe stato perfettamente al corrente del fatto che le prime due figlie non erano sue, ma che avrebbe acconsentito a crescerle come tali. Secondo la donna, infatti, il disconoscimento delle figlie sarebbe dettato dal suo rifiuto a pagare gli alimenti. A rimetterci, sottolinea Pelazza, sono ancora una volta le tre bambine che non sanno di chi sono figlie. E secondo il giornalista de Le Iene, si tratta di una situazione più diffusa di quanto non sembri: secondo le statistiche, un bambino su 10 non sarebbe figlio di colui che dice di essere il padre.

(Photocredit copertina: Mediaset/Le Iene)

TAG: Le Iene